FALCIANO DEL MASSICO, OLTRE 2000 I VOTANTI ALLE URNE. TUTTI I DATI

MARIO ZANNONE. Il candidato locale, il sindaco in carica Erasmo Fava,  supera  gli 800 voti di lista.  Il PD con i due candidati di riferimento ( Oliviero e D’Andrea) raccoglie 217 voti di lista. Il consigliere regionale Giovanni Zannini ottiene oltre 200 voti di lista. Un’affermazione brillante considerata l’assenza di bacini elettorali provenienti da partiti di riferimento , in tendenza con il dato provinciale che lo danno ad oltre 20 mila preferenze. In totale la compagine di De Luca ottiene 1368 voti.

Il centro destra subisce l’onda di De Luca ,e si attesta nel complesso sui 522 voti complessivi. In particolare, Forza Italia racimola 160 voti di lista; Fratelli d’Italia 111 voti ; Lega 228 voti.  Scompare il Cinque stelle che racimola 51 voti. L’osservazione politica dei dati locali e provinciali rimandano ad alcune considerazioni. Il nuovo astro nascente della politica provinciale risulta Zannini, punto di riferimento dell’intero territorio che lo proiettano verso traguardi romani.  Per Falciano il dato elettorale evidenzia un centro destra in affanno, al di là della presenza del candidato locale. Un ripensamento degli assetti dovrebbe condurre verso un vero rilancio. Il PD paga  l’esodo dei suoi quadri. Il recente commissariamento dovrebbe indicare linee di coinvolgimento e d’inclusione. I Cinque stelli terminano la loro corsa a Falciano dopo stagioni promettenti.  In generale la politica falcianese dovrebbe trovare punti di riferimento saldi al fine di evitare dispersioni e frammentarietà. Ciò  per evitare l’inevitabile marginalità nei consessi decisionali.

About Redazione (10000 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: