GIORNATE FAI D’AUTUNNO 2020: ALLA SCOPERTA DEI LUOGHI, DELLA STORIA E DELLA CULTURA IN PROVINCIA DI CASERTA

Fortuna Natale | San Potito Sannitico – “Sogni? Sì sogni! A furia di sognare si riesce a portare nel concreto ciò che si sogna”. Giulia Maria Crespi (6 giugno 1923-19 luglio 2020).

Giulia Maria Crespi, scomparsa lo scorso luglio, è dedicata l’edizione 2020 delle Giornate FAI d’Autunno organizzate per la prima volta in due fine settimana in cui sarà possibile visitare i siti aperti per l’occasione, sabato 17 e domenica 18, sabato 24 e domenica 25 ottobre. Un’occasione imperdibile per riscoprire e innamorarsi delle bellezze di luoghi ricchi di storia, di arte, di cultura normalmente inaccessibili, poco conosciuti o poco valorizzati. In provincia di Caserta, gli appuntamenti in programma per le giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano) d’Autunno sono diversi.

A San Potito Sannitico, domenica 18 ottobre sarà possibile visitare lo storico Palazzo Filangieri de Candida Gonzaga costruito sulla struttura di una villa romana di cui si conservano ancora i cunicoli degli acquedotti, che fino a non molto tempo fa alimentavano vasche e fontane dello splendido giardino, anch’esso visitabile.  Per la realizzazione dell’opera accorso a Caserta artigiani e artisti da tutta l’Europa, chiamati dal Re per la costruzione della Reggia. Anche nella struttura della scala, che dal cortile conduce al piano nobile del Palazzo, troviamo una diretta derivazione vanvitelliana. In proporzione minore, essa ricorda lo scalone della Reggia del Vanvitelli, del tipo “forbice a doppia rampa”. I gradini sono realizzati in pietra viva e le pareti sono decorate con uno zoccolo a finto marmo e da tre grandi affreschi raffiguranti un cane da caccia con selvaggina e, ad un livello superiore, a sinistra il pensatore e filosofo ateniese Socrate (V secolo a.C.) ed a destra lo stratega ateniese Aristide (IV secolo a.C.). Al piano terra altri ambienti pavimentati in pietra viva conservano le antiche destinazioni a scuderia, a stalla ed a magazzini per il grano e per l’olio.
In uno dei grandi, suggestivi locali al piano terreno è allestito un museo delle Icone, dipinte dalla contessa Sissi Filangieri de Candida Gonzaga.

Dal romantico cortile, intorno al quale si sviluppano le quattro ali del palazzo, pavimentato con mattoni a “spina di pesce” e ripartito in settori stellari da fasce di pietra viva, la scala conduce al primo piano dove troviamo la parte rustica del ‘700 e la parte nobile dell’800.
Sarà possibile visitare Palazzo Filangieri a partire dalle ore 9.00 di domenica 18  fino alle ore 17.00 e a seguire, alle ore 18.00, il palazzo ospiterà il poeta e camminatore Carlo Pastore, che da sempre ha dedicato la sua attenzione allo straordinario patrimonio artistico e paesaggistico del Matese . Le sue due passioni, tutte incluse nel compendio delle sue ultime pubblicazioni, faranno da cornice alla serata e alcune gocce delle sue opere saranno offerte al pubblico attraverso le voci di Piergiuseppe Francione e Mela Boev.

A Piedimonte Matese, per le giornate FAI d’Autunno saranno visitabili il Chiostro di San Domenico, la Chiesa di San Tommaso d’Aquino e la Cappella di San Biagio.

Ad Alife, tour archeologico all’Anfiteatro Romano e al Criptoportico Romano e a Riardo il Parco delle Sorgenti Ferrarelle.

 

About Fortuna Natale (28 Articles)
Fortuna Natale, corrispondente pagina della cultura

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: