ANTONELLA CRISPINO, BRAVA A SCUOLA, CAMPIONESSA NEL NUOTO

Brava a scuola e nello sport, questa è Antonella Crispino, alunna del Liceo Classico Galileo Galilei di Piedimonte Matese. Non può che avere parole di elogio e soddisfazione la professoressa Bernarda De Girolamo (nella foto sotto e sopra Crispino in una foto di archivio fonte fb), dirigente scolastica del Liceo Galilei , che sostiene :« La pratica sportiva infatti richiede la stessa fatica, lo stesso impegno, la stessa tenacia e la stessa umiltà che servono a ciascuno per raggiungere i traguardi che si è prefisso nella propria esistenza». Consapevole di ciò il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, con il Decreto ministeriale 279 del 10 aprile 2018, ha istituito il programma sperimentale “Progetto Studenti Atleti di Alto Livello”, il cui obiettivo è innanzitutto quello di  supportare, attraverso strumenti e interventi personalizzati, gli  atleti che frequentano ancora la scuola, affinché, per eccellere nello sport, non debbano rinunciare ad altre opportunità, prime fra tutte quelle che una buona istruzione può offrire. Con un legittimo e percettibile compiacimento la professoressa De Girolamo afferma: « Il nostro istituto, che ha il privilegio di annoverare tra i suoi studenti più di un atleta di rilevanza nazionale, condivide pienamente questa ottica aderendo già da alcuni anni scolastici al progetto nazionale “Studenti atleti di alto livello”. Oggi siamo qui per celebrare una di loro, Antonella Crispino, che si è distinta nella pratica agonistica del nuoto ma anche nel corso di studi di Liceo classico che quest’anno si accinge a terminare. Per tutto questo ad Antonella va il nostro elogio e l’augurio di ottenere solo vittorie e di raggiungere traguardi sempre più alti, nello sport ma soprattutto nella sua vita».  Da un punto di vista eminentemente tecnico, occorre ascoltare il parere di chi con Antonella Crispino condivide questa passione per il nuoto. Il professor Umberto Capasso, che da sei anni segue quotidianamente l’allenamento in piscina di Antonella Crispino, l’ha vista crescere come atleta e conseguire diversi titoli, tra cui quelli di campionessa italiana a livello assoluto nei 100 e 200 metri stile farfalla nella sua categoria.  Il professor Capasso dice, con l’orgoglio del tecnico esperto, che Antonella Crispino «nonostante la sua giovane età ha raggiunto eccelsi risultati; quest’estate, durante i Campionati italiani di Nuoto, è salita sul podio, classificandosi  al secondo posto, dietro soltanto alla grandissima Ilaria Cusinato».  La gara estiva non era valevole esclusivamente per conquistare il titolo italiano, in quanto c’era in palio anche il Trofeo Settecolli (un importante evento internazionale di nuoto che si disputa ogni anno a Roma, presso la piscina scoperta di 50 metri del complesso natatorio del Foro Italico. Nel 2020 è giunto alla sua 57ª edizione, ed è considerato il meeting di nuoto più antico al mondo).  Come ha fatto Antonella Crispino a raggiugere questi risultati? Ce lo svela sempre il professor Capasso: «Antonella si allena 9 volte a settimana, di pomeriggio dalle 14 e 30 alle 17 e 30, mentre di mattina dalle 6 alle 7 e 30. In più frequenta la palestra per 3 volte a settimana. Il nostro prossimo obiettivo è portare Antonella ai campionati italiani invernali, che si tengono a Riccione, test valido per la classificazione agli Europei e alle Olimpiadi. A marzo 2021 ci saranno di nuovo i Campionati italiani di nuoto e anche in quel frangente  lotteremo per un’affermazione. Il lavoro è tanto e, Covid permettendo, non ci fermeremo. Tuttavia il merito non va solamente all’allenatore ma all’intero team, formato da Oscar D’Amato, Luisa Matto, Carlo Impradice (nutrizionista) , Raffaele Canonico (medico sportivo)».

 

About Redazione (8875 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: