PRESUNTA TRUFFA AI DANNI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE. IL LEGALE CHIARISCE LA POSIZIONE DELLA SUA ASSISTITA

In merito ad un articolo  del 04.03.2020: “17 PERSONE IN MANETTE ALL’ALBA DI OGGI  FRA FACCENDIERI, DIPENDENTI , IMPRENDITORI E MEDICI. TUTTI I NOMI” anche da noi pubblicato, l’avvocato di uno delle persone in elenco, ha inteso precisare, attraverso una nota, la posizione della sua assistita, ora archiviata, che integralmente pubblichiamo.

OGGETTO: richiesta di rettifica ex art. 8 L. 47/48 nell’interesse della sig.ra Laura Iuliano.

Egregio Direttore,

quale difensore di fiducia della sig.ra Iuliano Laura ed in relazione all’articolo sull’inchiesta cd. “Minerva” pubblicato sul sito “Casertasera.it” e di seguito elencato, sono a rappresentarLe che il Gip c/o il Tribunale di S.Maria C.V., in data 07.08.2020, giusta richiesta dell’Ufficio di Procura,        ha  disposto  l’archiviazione del procedimento nei confronti della mia assistita. Da quanto si legge negli atti, infatti, il PM, condividendo le argomentazioni difensive, ha richiesto l’archiviazione  del  procedimento  perché:        “con  riferimento  alla  posizione  di  Iuliano  Laura,  il  quadro probatorio  a  suo  carico  risulta  grandemente  ridimensionato  alla  luce  sia  dell’interrogatorio  di  garanzia dell’indagata che dagli approfondimenti investigativi sopravvenuti alla emissione della ordinanza cautelare, dai quali  non è emersa una consapevole partecipazione alla realizzazione dei reati contestati”. Ciò considerato, quindi, appare opportuno precisare che la mia assistita, contrariamente a quanto si legge nell’articolo    de  quo , non è stata indagata per le presunte truffe ai danni del S.S.N. ma solo perché, secondo l’originaria ipotesi accusatoria, quale dipendente del dott. Pasquale Corvino e più precisamente quale segretaria della coop. “Il Sogno”, avrebbe concorso o comunque dato il proprio consapevole contributo alla realizzazione del presunto reato di “corruzione elettorale”. Una  posizione  che  è  stata  ampiamente  chiarita  e  definita  nel  corso  dell’udienza  di  convalida  e che ha da subito portato alla revoca della misura cautelare applicata.

La sig.ra Iuliano, quindi, indagata in virtù del proprio ruolo e di alcuni elementi indiziari, stanti le risultanze della predetta udienza e degli “ulteriori approfondimenti investigativi”,    è risultata essere del tutto estranea ai fatti d’indagine. Per opportuna chiarezza, tuttavia, occorre evidenziare come nel predetto articolo si non faccia alcuna precisazione circa le accuse effettivamente mosse alla mia assistita che, benché rientranti nel medesimo filone d’indagine, sono sempre state distinte e marginali rispetto alle presunte truffe perpetrate ai danni del S.S.N.; vicende nelle quali la predetta, già solo per il fatto di non aver mai lavorato per i centri “Minerva” e di non aver mai svolto incarichi che presupponessero la lavorazione o la raccolta di ricette mediche, non è mai stata coinvolta.  Tutto ciò considerato, quindi, ai sensi dell’art. 8 L. 47/48 e non essendovi alcuna discrezionalità al riguardo  (Cass.  23835/2010),  sono  a  chiederLe  di  procedere  nei  termini  di  legge:     “nella  collocazione prevista  e  con  risalto  analogo  a  quello  riservato  ai  brani  giornalistici  cui  la  rettifica  si  riferisce”, alla rettifica ed integrazione delle notizie pubblicate sul conto della sig.ra Laura Iuliano nell’articolo:

​04.03.2020: ASL, 17 PERSONE IN MANETTE ALL’ALBA DI OGGI FRA FACCENDIERI, DIPENDENTI , IMPRENDITORI E MEDICI. TUTTI I NOMI

ed in tutti quelli non qui espressamente richiamati.

Certo di aver chiarito la posizione della mia assistita e confidando in un sollecito riscontro Le porgo

cordiali saluti.

Caserta 29.10.2020

avv. Vincenzo De Blasio

About Redazione (8911 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: