LA STORIA- “SONO DISPERATO AIUTATEMI”, E’  IL GRIDO  D’ALLARME DI UN DISOCCUPATO MATESINO

Piedimonte Matese.  Tutta colpa del Covid? Assolutamente no.  Con questa storia di povertà, c’entra poco. Qui ha un ruolo e una responsabilità la politica. Quella che stiamo per raccontarvi è la storia di un parcheggiatore della  città che ci aveva anche  autorizzato a fare il suo nome ma noi abbiamo voluto proteggere la sua famiglia in particolare, dall’esposizione mediatica. In sintesi, la cooperativa dei parcheggiatori che aveva l’incarico di gestire i parcheggi in città ha la gara d’appalto scaduta da tempo. I parcheggiatori, a questo punto non sanno piu’ cosa fare: sono licenziati? La cooperativa dalla quale dipendono, quando risponde a telefono, dice di no. Sono in cassa integrazione? No, perché non hanno visto nemmeno una lira.  Parlare col sindaco per risolvere? Non è possibile perché al limite troverebbero il commissario con il quale interloquire è una vera scommessa, come lo stesso protagonista afferma. Per cui nemmeno questo è possibile.

“Non mi ha mai risposto il commissario- ci dice disperato il giovane parcheggiatore con una famiglia letteralmente sulle spalle e quattro figli a cui dare da mangiare – cosi come non mi ha mai risposto l’assistente sociale. Che cosa devo fare? Devo andare a rubare? Sono stanco e sfinito di    lottare contro l’ingiustizia e una burocrazia che è un continuo scarica barile. Nessuno ha colpa ma io intanto cosa devo fare per dare da mangiare ai miei figli? Faccio appello al commissario, affinchè mi riceva presto per aiutarmi ad affrontare questo problema che per me è diventato insostenibile e di fronte al quale non posso  piu’ reggere. Sono davvero esausto, disperato. Aiutatemi!”

About Redazione (9493 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: