FORMICOLA, 24 CONTAGI IN LOCALITA’ CAMPOLE NELLA STRUTTURA DI ACCOGLIENZA. TUTTI SOTTOPOSTI A TAMPONI E ISOLAMENTO

Jpeg

Annamaria Capezzuto/ Formicola. Il covid-19 sta dilagando anche nei  piccoli comuni. Ora anche nelle nell’alto casertano, dunque, il contagio  desta preoccupazione alla popolazione per lo scoppio di un nuovo focolaio nel centro di accoglienza  sito alla località “Campole”, e cioè nel comune di Formicola. Sembrerebbe siano 24 gli immigrati contagiati ufficialmente, su 60 ospiti totali.Proprio stamattina, si sarebbe tenuta a Caserta una riunione del “Comitato dell’Ordine e della Sicurezza” e tra i comuni a rischio è stato citato anche Formicola con il focolaio delle Campole. Naturalmente, ci sono state due ordinanze fatte dal sindaco, Michele Scirocco, sull’epidemia da covid-19 che sta colpendo anche i suoi cittadini. E’ infatti di  pochi minuti fa la seconda ordinaza   per far fronte a questa situazione di disagio al fine di dettare regole precise.“Ci siamo attivati per far mettere tutti in isolamento, ma purtroppo, la situazione non è facile da gestire” dice telegraficamente il primo cittadino. È anche ovvio che alcuni ospiti potrebbero allontanarsi dal luogo di isolamento  e vagare per le vie del paese, come hanno sempre fatto, se non ci saranno le contromisure necessarie in termini di vigilanza .

ECCO L’ORDINANZA

PROT 3677 del 10/11/2020 ORDINANZA n. 24del 10/11/2020

MISURE PREVENTIVE E CAUTELARI FINALIZZATE AL CONTENIMENTO DEL RISCHIO DI DIFFUSIONE EPIDEMIOLOGICA DA COVID –19 –PRESSO LA STRUTTURA CTA “LE CAMPOLE”

IL SINDACO

VISTE:•la deliberazione del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;•la  deliberazione  del  Consiglio  dei  Ministri  del  29  luglio  2020  con  cui  vi  è  stata  la  proroga dello  stato  di  emergenza  in  conseguenza  del  rischio  sanitario  connesso  all’insorgenza  di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili fino al fino al 15 ottobre 2020;•la deliberazione del Consiglio dei Ministri del 7 ottobre 2020 con cui si è deliberato l’ulteriore proroga dello stato emergenziale fino al 31 gennaio 2021,

LETTI:•il D.L. 23 febbraio 2020 n. 6; •la Direttiva del Ministro della pubblica amministrazione n. 2/2020; •D.L. 18 del 17/03/2020; •il DPCM del 22/03/2020; •l’Ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 23 del 25/03/2020; •il DPCM del 10/04/2020; •Nel Decreto-legge 30 luglio 2020, n. 83 con cui sono state adottate ulteriori Misure urgenti connesse con la scadenza della dichiarazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 deliberata il 31 gennaio 2020.

  • DPCM 7 AGOSTO 2020 con cui sono state previste ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, recante ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19. •

DPCM 7 SETTEMBRE 2020 con cui sono state prorogate al 7 ottobre le misure precauzionali per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19 contenute nel Dpcm7 agosto 2020. •DPCM 13 OTTOBRE 2020 sulle misure di contrasto e contenimento dell’emergenza Covid-19;•DPCM 18 OTTOBRE 2020 che contiene le nuove misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza da Covid-19;•DPCM   3   novembre   2020,   contenente   ulteriori misure   per   fronteggiare   l’emergenza epidemiologica da Covid-19;

Preso  atto che  con decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, sono state introdotte “Misure  urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020;

PRESO ATTO delle ordinanze del Presidente della Giunta Regionale della Campania e in particolare

ORDINANZA  REGIONE  CAMPANIA  n.  66  dell’08/08/2020 recante Ulteriori  misure  per  la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

LETTE in particolare:•la Direttiva del Ministro per la pubblica amministrazione n. 3/2020 del 4 maggio 2020, •il Protocollo quadro per la prevenzione e la sicurezza dei dipendenti pubblici sui luoghi di lavoro, in ordine all’emergenza sanitaria da “Covid-19”, del 24 luglio 2020 “Rientro in sicurezza”, sottoscritto dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e le Organizzazioni Sindacali; •il decreto del Ministero per la Pubblica Amministrazione del 19/10/2020Valutatoche  i  predetti  atti  sono  finalizzati  allo  scopo  di  contrastare  e  contenere  il  diffondersi  del virus COVID 19, hanno individuato una serie di misure da applicarsi sull’intero territorio nazionale;

VISTI:•la legge 23 dicembre 1978, n. 833, recante “Istituzione del servizio sanitario nazionale” e, in particolare, l’art. 32 che dispone “il Ministro della sanità può emettere ordinanze di carattere contingibile  e  urgente,  in  materia  di  igiene  e  sanità  pubblica  e  di  polizia  veterinaria,  con efficacia  estesa all’intero territorio nazionale o a parte di esso comprendente più regioni”, nonché “nelle medesime materie sono emesse dal presidente della giunta regionale e dal sindaco ordinanze di carattere contingibile e urgente, con efficacia estesa rispettivamente alla regione o a parte del suo territorio comprendente più comuni e al territorio comunale”; •il Decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112 che, all’art.117 (Interventi d’urgenza), prevede che “1. In caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale le  ordinanze  contingibili  e  urgenti  sono  adottate  dal  sindaco,  quale  rappresentante  della comunità locale”;

VISTOl’art.50 d.lgs. D.Lgs. 18 agosto 2000 n.267 che prevede: “In particolare, in caso di emergenze

sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale le ordinanze contingibili e urgenti sono adottate dal sindaco, quale rappresentante della comunità locale”;

CONSIDERATO che  dalle ultime  comunicazioni  del  Dipartimento  dell’UOPC  di  Piedimonte Matese  e  di  Caiazzo  si  evidenzia l’incremento del  fenomeno  contagioso e  che si  rende  opportuno adottare alcune misure volte a prevenire il pericolo del contagio;

ORDINA

Alla società GAMA SRL,in qualità di soggetto gestore del CTA sito in Formicola in località “Le Campole” , in persona del legale rappresentante:-la messa in quarantena obbligatoria:•di tutti i soggetti risultati positivi all’esito dei tamponi•di tutti gli ospiti in attesa  degli esiti. -la messa in quarantena fiduciaria per giorni 14 del restante personale ospite.

AVVISA-che la mancata ottemperanza alla presente ordinanza comporterà il deferimento all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art 650 del c.p.

AVVERTE

che le violazioni alla presente Ordinanza, salvo diverse disposizioni di legge, saranno punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00, così come stabilito dall’art. 7 bis del TUEL –D.Lgs 367/2000, oltre alle eventuali sanzioni, anche accessorie, previste dal Codice della Strada;

DISPONE

all’Albo pretorio on-line del Comune di Formicolae che alla stessa venga data la più ampia diffusione possibile mediante affissione nei luoghi pubblici o aperti al pubblico; -Che la Polizia Municipale vigili sull’osservanza della presente e sanzioni le violazioni accertate;

COMUNICATA Alla Prefettura di Caserta;

-Al Comando Stazione Carabinieri di Formicola;

-All’UOPC ASL Caiazzo;

-All’ UOPC ASL Piedimonte Matese

-Alla Società  GAMA SRL –Formicola.

INFORMA

Che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale da esperirsi entro 60 giorni oppure, in via alternativa, Ricorso Straordinario al Presidente della Repubblica da esperirsi entro 120 giorni, decorrenti entrambi dalla pubblicazione all’albo pretorio. Dalla Casa Comunale lì 10/11/2020.

F.to Il Sindaco del Comune di Formicola (Dott.Michele Scirocco)

 

About Redazione (10000 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: