PIEDIMONTE MATESE, SALTA LA FIERA DI SAN MARTINO, MA NON IL TRADIZIONALE TORRONE DELLA STORICA PASTICCERIA “ROTONDA”

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Il Covid ha fatto saltare la secolare fiera di San Martino di Piedimonte Matese. Anche i nostri nonni, riserve di memoria, non ricordano una interruzione nella tradizionale manifestazione annuale, fin da quando fu istituita. Ci voleva il maledetto virus a far mancare l’appuntamento, a cui erano affezionati non solo i piedimontesi. Una due giorni attesa per la compravendita di animali e di accessori agricoli, per le tante bancarelle dove si può trovare di tutto e a buon prezzo ed anche, perché no, per farsi la bocca con il tradizionale torrone di San Martino, da queste parti  diventato una prelibatezza dolciaria di cui a Piedimonte non si può fare a meno. Una istituzione è anche la pasticceria “Rotonda” che da oltre 60 anni delizia i palati dei piedimontesi con il classico torrone di produzione propria, non più quello duro e per denti forti, ma quello morbido e delicato al gusto, di cui la pasticceria ha ideato numerose e prestigiose varianti, dolci ma sempre più buone e con tutti ingredienti naturali. Almeno il tradizionale torrone non è mancato in questi giorni perché è risaputo che chi fa bene questa festività non potrà che fare meglio nel periodo di Natale. Covid permettendo.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3318 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: