QUALE, IL RUOLO FUTURO DELL’ARTIGIANATO IN ITALIA’. UNA LETTRICE CI SCRIVE

Gentile Dott. ssa, che ruolo occupa l’artigianato o potrebbe rioccupare in Italia ? 

Marisa

———————————————————————————–

Gentile Lettrice,

Il made in Italy è l’artigianato più richiesto in tutto il mondo; un percorso storico che si delinea nel tramandare i mestieri di padre in figlio; ma è grazie ai maestri che nel tempo e nella storia si sono distinti i prodotti e i talenti porta bandiera di unicità.

Statistiche recenti   finalizzate al delineare qualle che saranno le tendenze dell’occupazione nei paesi ad alto reddito concordano nell’affermare che tutti i lavori basati sul “saper fare con le mani” saranno tra le professioni più ricercate ed ambite nei prossimi anni. Il forte momento di disequilibrio globale, nella micro società  è tangibile nell’ insicurezza e nell incertezza economica; che nella stessa è garante di dignità individuale. È un momento storico molto delicato, in cui la società pretende stabilità e sicurezza . È alla continua ricerca del politicamente corretto; delle cose fatte bene. L’ artigiano in questo è l’ esempio, rappresentando colui che fa le cose non per convenzione ma per farle bene.Dal punto di vista della sociologia classica e dei paradigmi che sono alla base di questa scienza sociale, è bene sottolineare, anche a tal proposito a supporto di una strategia cooperante tra società e politica, quanto il ruolo del singolo sia strategico per la funzionalità del sistema stesso, oltremodo l’uomo che fa e l’uomo che pensa non sono individualmente utili, si realizzano e sono funzionali se uniti. Ciò per dire che la collaborazione e una possibile sinergia con le istituzioni aiuterebbe la  ripresa economica, attraverso strategie date da scelte di vita semplici,  di prestigio; di animi coraggiosi e  mani laboriose.È tempo di ritrovare la dignità e l’artigiano è il lavoro per eccellenza a cui ricorrere pioniere dell’originalità, dell’autentico, del ricercato; un ritorno alla semplicità umana.Il virus ha rallentato l’economia, ma ha risvegliato e sollecitato l’idea del voler vivere e gestire il quotidiano prestando attenzione al tic tac dell’orologio che la modernità ha silenziato col digitale.L’artigiano lavora con lentezza, intuizione, ispirazione, calma perché esistono dei tempi che non possono essere gestiti da ingegni.È pertanto una delle tante risorse da considerare, ma certamente resterà un progetto ambizioso e particolarmente coraggioso a causa della tassazione.Dovrà essere la determinazione della politica nazionale ed europea, incoraggiare la tradizione artigianale italiana ad investire, al fine di preservare  i maestri del “Made in Italy”. Sarebbe, assolutamente, interessate, ritrovare nella tenacia, nella riflessione; lasciandosi ispirare, perché no dalla  lentezza della manualità dei maestri artigiani la  voglia di progettualità.

PROFILO  *Dott.ssa Roberta Marra, laureata in Sociologia presso l’Università degli studi “G. D’Annunzio” Chieti-Pescara, con tesi di laurea in “ Diritto alla riservatezza e d’informazione: vizi e virtu’ della comunicazione giornalistica. Master di specializzazione in psicologia giuridica pedagogia con tesi dal titolo: “Lo stalking tra reato e patologia, ossessione e sentimento personalità e dinamiche socio relazionali” .

About Redazione (9478 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: