PIEDIMONTE MATESE, DONNA SFASCIA IL PRONTO SOCCORSO, LA RABBIA DEGLI OPERATORI SANITARI: “NON NE POSSIAMO PIÙ”

Redazione. Piedimonte Matese. Non si placano le polemiche dopo l’ennesima devastazione del pronto soccorso dell’ospedale di Piedimonte Matese. La scorsa notte, una donna già nota ai servizi sanitari e alle forze dell’ordine, ancora una volta, dall’alto di una presunta immunità che le consente di fare il bello e il cattivo tempo, ha dato in escandescenza, provocando seri danni alla struttura sanitaria, con relativo aumento del carico di lavoro che gli operatori sanitari devono sopportare in tempo di pandemia. Chi però, da questa assurda situazione ha dovuto sopportare un carico di lavoro non ordinario, sono gli addetti della squadra di pulizia: “La donna -ci ha detto una lavoratrice- è arrivata in ospedale con una borsa della spesa e ha cominciato a lanciare uova contro le pareti, oltre a danneggiare tutto quello che si trovava nei suoi paraggi. Potete immaginare cosa abbiamo dovuto fare per ripulire il pronto soccorso”. In tutto questo nessuno muove un dito per dotare il presidio di un posto di guardie giurate. A proposito della 39enne che si può permettere questo ed altro sentendosi immune, ricordiamo che è la stessa che salì nella macchina dei vigili urbani di Piedimonte e si fece un giro fino a Cassino, prima di essere intercettata.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3473 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: