PIEDIMONTE MATESE, NASCE “LA VITA E’ DONNA”, L’ASSOCIAZIONE A SOSTEGNO DELLE DONNE  CON TUMORE AL SENO

Piedimonte Matese. ”La vita è donna” è la nuova importante associazione che si è appena costituita a Piedimonte Matese, con sede  legale ad Alife, per essere al fianco delle donne colpite da tumore della mammella. Vorrà essere una guida importante per tante donne che colpite da questa malattia, tantissime difficoltà incontrano, almeno nella fase iniziale. Una patologia molto diffusa in Italia e per la quale la prevenzione diventa sempre piu’ l’arma da usare per poterla sconfiggere.

IN ITALIA CIRCA 53 MILA CASI, ANCHE GLI UOMINI SI AMMALANO

Nel 2019 – secondo la Fondazione Veronesi –  in Italia si sono registrati circa 53.500 nuovi casi (di cui solo l’1% nei maschi). Il carcinoma mammario è la neoplasia più diagnosticata nelle donne, in cui circa un tumore maligno ogni tre (29%) è un tumore mammario. Considerando le frequenze nelle varie fasce d’età, i tumori della mammella sono diagnosticati prevalentemente sia nella fascia d’età compresa tra 0-49 anni (41%), sia in quella 50-69 anni (35%), sia in quella più anziana ≥70 anni (21%). La sopravvivenza relativa a 5 anni dalla diagnosi, indipendentemente da altre patologie, è in moderato e costante aumento da molti anni (81% dal 1990 al 1994, 85% dal 1995 al 1999, 87% dal 2000 al 2004) in relazione a diverse variabili, tra cui l’anticipazione diagnostica (screening) e il miglioramento delle terapie.

L’ASSOCIAZIONE “LA VITA E’ DONNA” A SOSTEGNO DELLE DONNE

Le donne colpite da  tumore al seno, da oggi, avranno dunque un riferimento in piu’ che potrebbe rappresentare anche una guida importante, nell’alto casertano.  L’idea del progetto, nasce da due giovani donne e mamme, Ilenia e Annalisa che  una mattina si sono svegliate come se fosse una giornata come tante ma poi, purtroppo, si sono imbattute col   “mostro” e da lì,  hanno, purtroppo,   dovuto cominciare una dura battaglia  contro il cancro al seno  che hanno ormai vinto ma senza potersi mai distrarre e rimanendo sempre in guardia. Proprio attraverso le loro durissime esperienze  hanno  compreso che il territorio aveva bisogno di loro, soprattutto dopo che hanno capito  che combattendo si poteva vincere se ci si rivolge alle persone giuste nel momento giusto.

LA STORIA DI ILENIA, ORA MAMMA FELICE

Ilenia Rizzollo, 39 anni è la segretaria dell’Associazione. Lei forse proprio per una prevenzione presa sottogamba, come  ci spiega,  è finita in “guerra” a combattere ma oggi è sorridente, sicura, vincente e combattiva come del resto lo è  sempre stata grazie al suo forte carattere. E’ sposata e ha due bambine meravigliose ancora in tenera età. “ Mi sono accorta per caso di avere qualcosa mentre ero sotto la doccia, circa  due anni fa (un po’ un classico  scoprirlo cosi ndr) . Mentre mi lavavo ho palpato qualcosa che fino a quel momento non avevo. Immediatamente, cerco contatti con i medici e non è stato troppo facile, infine, la visita, gli esami diagnostici di rito e la scoperta che mi ha praticamente gelata. Fino a quel momento, pensavo che questo non mi fosse mai capitato. Succede così, pensi sempre che qualcosa appartenga ad altri. Non mi sono persa d’animo e sono partita per Milano dove seguendo le varie fasi pre operatorie sono stata poi operata e oggi dico grazie ai medici e a Dio”.

 

 

 

 

 

 

LA PRESIDENTE ANNALISA DAMASCO: ”TUTTI DOBBIAMO DARE QUALCOSA, NOI CON L’ASSOCIAZIONE CI SIAMO”

 Situazione analoga quella di Annalisa Damasco, Presidente della neo associazione “La vita è donna”, cinque anni in meno di Ilena, anche lei sposata e madre di una bella bambina. “Dalla nostra esperienza, abbiamo capito che ora dobbiamo dare qualcosa agli altri e lo vogliamo fare attraverso la nostra associazione. Il nostro compito-dice Annalisa Damasco – ha proprio lo scopo di  assistenza e riabilitazione sociale a favore di donne colpite dal tumore mammario”

– Quali i vostri immediati obiettivi ?

“ Organizzazione  di convegni  ma soprattutto vogliamo aiutare e sostenere il cammino delle donne che affrontano il cancro, promuovendo soprattutto la prevenzione per dare al territorio il nostro piccolo contributo”.

 

 

About Lorenzo Applauso (2141 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: