CAIAZZO, DICE NO ALLA DIDATTICA IN PRESENZA. 173 POSITIVI IN UN’AREA RISTRETTA DI 7 COMUNI DEVE FARCI RIFLETTERE

Caiazzo.  Anche il comune di Caiazzo con una apposita delibera, come già precedentemente pubblicato, chiude le attività  per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado  fino al 22 dicembre 2020. Questo, al fine di prevenire ulteriori contagi da covid 19. Il comune di Caiazzo come tanti dell’alto casertano, ha attualmente, da quanto emerge dal report quotidiano dell’Asl di oggi ben 32 persone positive al covid. Se si considera che nell’area Caiazzo, Alvignano, Piana M. V. Liberi ,Pontelatone, Formicola  e Dragoni sono ben 173 i positivi possiamo dire che la situazione non è propio tranquilla.Giusto che questi provvedimenti arrivino. Si comprende che nelle grandi città in particolare, chiudere la scuola, significa creare problemi ai genitori che lavorano entrambi. Ovviamente, la salute dovrebbe pero’ venire prima di tutto. Spesso, nei vari dibattiti emerge la grande preoccupazione dei ragazzi e per i ragazzi che perdono giorni di scuola in presenza,  trascurando l’aspetto sanitario. Noi crediamo che anche con due mesi di chiusura  non   perederemo un grosso numero di scienziati a fine anno, perchè manca la scuola in presenza. Ricordiamoci dei numeri dei morti e di chi come gli operatori sanitari rischiano la loro vita ogni giorno per salvarne  altre. Siamo stufi di diatribe politiche, spesso sterili, altre volte per partito preso. La scuola è importantissima ma non è tutto in questo momento cosi difficile. Meglio la salute.

About Redazione (9507 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: