PALLAVOLO/ LA POLISPORTIVA MATESE  DOPO 8 ANNI  FA IL BILANCIO DELLE ATTIVITA’

Graziano De Lellis|Piedimonte Matese. Il sogno delle compagini del territorio dell’alto casertano prende vita con l’iscrizione ai campionati federali agonistici FIPAV di seconda divisione, di categoria femminile e di Volley S3 nonché di avviamento allo sport per i bambini di età compresa dai 6 ai 12 anni.

A PIEDIMONTE RITRONA LA PALLAVOLO

Dopo tanti anni finalmente ritorna la pallavolo giocata nella cittadina piedimontese. Ricordando i fasti di circa 20 anni orsono, della B2 Maschile e C2 Femminile.

Dopo alcuni anni si iniziano a intravedere sul campo i risultati del lavoro svolto, con la vittoria del campionato di seconda divisione e l’under 13 provinciale ed un ottimo 4 posto nell’Under 13 Regionale.

Disputando alcuni campionati tranquilli, grazie ad un lavoro metodico e mirato, si riesce ad organizzare anche una squadra maschile e entrambe le compagini partecipano alla prima divisione, vincendo i rispettivi campionati le due squadre approdano nella serie D regionale, vincendo il titolo di Campioni under 16 femminile, ottenendo così di fatto il marchio di qualità del settore giovanile nel quadriennio che va dal 2017 ad oggi, e ottenendo di fatto il reintegro in serie C maschile, perché con il campionato bloccato causa covid la squadra termina prima in classifica, grazie alla classifica avulsa generata dalla FIPAV. Con la classifica stilata in questa maniera si evince che la squadra ha perso solo una partita dal mese di ottobre al mese di febbraio.

LA SOCIETA’ CAMBIA PELLE

Nel 2019 oltre ai successi sul campo, la società cambia pelle grazie alla Seri S.P.A. Che si occupa di energia ecosostenibile e cambiando di fatto assetto societario diventando una società sportiva a R.L.

Nel 2020 riesce a perfezionare l’acquisto di Antonio Librario, palleggiatore di esperienze, che ha calcato i campi di A 1  con Napoli, A 2 con Salerno e Isernia, A 3 con Ottaviano, vincendo inoltre numerosi titoli nazionali, Quest’acquisto si aggiunge a quello di Sasha Lobach proveniente dal Marcianise, Italo Maturo proveniente dall’Ottaviano ma cresciuto nel settore giovanile del Cusano Volley, Alessandro Marchese da Cervinara (Bn), Mauro Mugnolo dal Marcianise Volley e a quello avvenuto nell’anno precedente di Luigi Fierro che insieme a una leva giovanile tutta piedimontese che vi faremo presto conoscere sta portando importanti risultati, con i ragazzi che si appassionano sempre più a questo sport favoloso.

ARRIVANO I PRIMI RISULTATI

Il rafforzamento della squadra unito agli impegni societari fanno presagire che il sodalizio possa dire la sua nell’impegnativo campionato di Serie C maschile. Per la Serie D il discorso cambia, in quanto le ragazze nel settore giovanile sono numerose, ed hanno avuto importanti riconoscimenti sia a livello regionale che nazionale. Infatti due di loro sono state convocate al trofeo delle Regioni. Lo scudetto giovanile delle regioni, che si è svolto in Veneto, e il trofeo dei Mari che anticipa tale evento. La possibilità di mettere in campo le giovani in un campionato di Serie come la D giovanile aiutate dall’esperienza delle senior Serena Vella, Marta e Alessia Cinotti, Giulia Orsi, Roberta e Giuliana Macaro e dagli ultimi due acquisti Alessia Mancini e Ede Miryam Fiato. Al lavoro per donare alla squadra la possibilità di poter crescere ancora con l’esperienza di una giocatrice di livello.Per ultimo non bisogna dimenticare la visita dello Staff della Nazionale Giovanile italiana nel progetto “ il Talento Siete Voi”, con il prof Pieragnoli collaboratore di Mazzanti e del suo intero Staff che ha interagito direttamente con i ragazzi venendo in palestra  e permettendo di fatto così alle ragazze e a tutti gli altri gruppi di allenarsi sotto la sua supervisione e a quella dello Staff della stessa Polisportiva Matese. Un allenatore della Nazionale sul nostro territorio è un’esperienza per i nostri giovani importantissima. Dalla quale i nostri ragazzi possano trarre solo benefici.

LA NOTA STONATA, LA MANCANZA DI UN IMPIANTO

Nota stonata, nonostante i buoni auspici ed i risultati ottenuti fin qui, l’assenza sul territorio di un impianto di gioco idoneo, adeguato ed omologato per giocare i due campionati. Nonostante la presenza di un Palazzetto dello Sport, chiuso da tempo e sul quale stendiamo un velo pietoso, la società grazie alla disponibilità del Comune di Gioia Sannitica e della Dirigente Scolastica ha avuto ed avrà la possibilità di giocare nell’impianto della Scuola Media Statale Settembrini.Infine non bisogna dimenticare che la società altresì è impegnata anche in altre attività ludiche con camp estivi, sociali grazie a partnership territoriali volte alla tutela della salute, e iniziative rivolte alla tutela dell’ambiente. Il tutto affinché i giovani possano avvicinarsi al mondo pallavolistico e non. Questi non fa che denotare la dedizione, la passione, l’abnegazione e il cuore che ogni singola persona dello staff tecnico e societario rivolge nel progetto.(Una foto dello scorso anni da Clarus).

About Redazione (10273 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: