“FARMACI ANTICOVID” A NAPOLI SEQUESTRATI DALLA FINANZA, ERANO CINESI E SENZA AUTORIZZAZIONE

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sottoposto a sequestro, nel quartiere Gianturco del capoluogo, 144 confezioni di farmaci provenienti dalla Cina “spacciati” come cura anti-Covid. In particolare, i finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano Napoli hanno rinvenuto nel negozio di un parrucchiere di origine cinese le 144 confezioni contenenti complessivamente 3.456 pillole commercializzate senza alcuna autorizzazione e con istruzioni e scritte esclusivamente in lingua cinese.Lo riporta l’Anza Campania in un dispaccio di questa mattina.

 

 

 

 

About Redazione (9859 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: