RAPPORTO DI LEGAMBIENE SUL PROBLEMA CAVE A CASERTA, 357 SONO ABBANDONATE

Angela D’Agostino|Legambiente in un dettagliato rapporto nazionale del 2017, DENUNCIA che in Provincia di Caserta esistono 317 cave abbandonate59 chiuse, almeno 26 abusive e 46 autorizzate. In questa Provincia è presente una cava ogni 5,8 chilometri quadrati, più del doppio rispetto alla densità del resto della Regione.

In alcuni casi per estrarre calcare sono stati “strappati” di fatto porzioni di montagna senza creare le strutture necessarie per il ripristino dell’habitat naturale se non attraverso nuovi prelievi di materiale. Questo comporta non solo un  problema paesaggistico ma anche dissesto idrogeologico.  Il 30 Novembre 2020, per queste ragioni, è stato presentato un appello formato da Pasquale Iorio    Le Piazze del Sapere, saggista ,N. D’Angerio G. Tozza –       Legambiente Caserta ,Comitato Villetta Giaquinto, Laboratorio Sociale Mille Piani , Maria Rosaria Iacono      Italia Nostra, Elisabetta Luise        Presidente Auser Caserta,Sergio Vellante    Economista agrario,  riassumibile in queste poche righe: “Ora è arrivato il momento di ribellarsi e di indignarsi per lanciare un appello, in primo luogo alle massime autorità istituzionali (dal Presidente della Provincia fino ai Sindaci di Caserta e Maddaloni).

Al riguardo, come è avvenuto in tante altre realtà, si possono progettare interventi per riutilizzare le cave destinandole ad altre attività di tipo sociale e produttivo, in primo luogo per ripristinare i siti naturali, con opere di “ripascimento” (come sta avvenendo in qualche caso). In merito l’università (a partire dal Polo Scientifico) può dare un contributo decisivo per rilanciare un dibattito ed un confronto su nuove idee di crescita sostenibile per il nostro territorio. Tra l’altro le cave incidono negativamente anche sui lavori del nuovo Policlinico, da decenni bloccato.

A Caserta, come sta avvenendo per alcuni beni comuni, è necessario riprendere un movimento di lotta, non tanto di denuncia, quanto di proposte e progetti con la mobilitazione delle principali associazioni giovanili ed ambientaliste: dal FTS Casertano a Legambiente, all’Arci e Acli, dal Forum dei Giovani a Italia Nostra, da MillePiani a Città Viva, dal WWF alla LIPU all’Auser, da Agenda 21 ai Siti Reali, in collaborazione con le scuole e l’università, ma anche con le forze sociali e del mondo del lavoro (a partire dai sindacati)        

                                              

 

About Redazione (9493 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: