VA A RUBA LA PASTA FRESCA DI ALIFE, MA QUEI RAVIOLI A CASTAGNE E PORCINI! “NESSUN SEGRETO, USIAMO PRODOTTI DI ALTA QUALITA’ E IL CLIENTE LO HA CAPITO”

Alife. Tra le eccellenze del Matese in questi ultimi tempi sta bruciando le tappe, nonostante il periodo difficile della pandemia anche la pasta fresca. Grazie anche al fatto che è forse l’alimento più versatile, amato e familiare presente sulle nostre tavole. La sua storia, antica e millenaria, è da ricondurre alle origini della civiltà quando l’uomo abbandona la vita nomade, si dedica all’agricoltura e inizia a coltivare il grano, il prezioso cereale che impastato con acqua poteva essere spianato in impasti sottili e cotto su pietra rovente. Bene qui il tempo sembra essersi fermato  per la genuinità del prodotto, la fattezza e le mille idee di questo pastificio. Ci riferiamo al “Pastificio Martino” che si trova ad Alife, in via Caduti sul lavoro, il tratto di strada che parte della rotonda adiacente al centro commerciale l’Elefantino per andare dritto al cuore dell’antica città romana: Alife.

Qui la professionalità e la qualità si vede, si tocca, si sente. Ma il segreto è tutto nel prodotto poi certamente la professionalità è l’altra parte importante che completa l’opera ed è per questo che i clienti intuiscono e scelgono Martino fra i migliori pastifici. Simpatiche anche le novità che si trovano se voi pensate allo straordinario accoppiamento nell’impasto che trovate nei ravioli: castagna e funghi porcini ad esempio è da assaggiare. Ci dicono una sorta di profumi e sapori tipicamente del Matese impareggiabili.

Che dire di piu, e “0 Pulpetiello”? “Si tratta di uno straordinario accoppiamento di gusti – ci spiega la signora Loredana Martino, titolare del Pastificio – che abbiamo provato e sperimentato. Una volta  messo in vetrina è un altro  dei nostri prodotti che va via come il pane, tanto per citare una frase fatta”.

  • Il vostro segreto?

Io credo che grandi segreti non ce ne siano: esistono dei punti fermi in questo lavoro che se non rispetti, il tuo prodotto diventa normale e lo trovi ovunque. Noi,  è proprio questo che non volevamo fare, quando è partito il nostro progetto. Parliamo di genuinità del prodotto a trecento sessanta gradi: ovvero usare prodotti di primissima qualità in tutto quello che lavoriamo. L’errore che spesso si commette e che la gente, in questo caso il cliente, non sappia distinguere la buona qualità da quella commerciale. Questo valutazione è un errore grave che per questo lavoro puo’ essere letale. La dimostrazione ci arriva ogni girono dai clienti che vengono nel nostro pastificio ma soprattutto quando ci confermano e ci dicono: ”Signora erano davvero buoni quei ravioli”. Ecco questo  è quello che noi dobbiamo ricercare sempre: i consensi dei clienti. Se ci sono questi, significa che siamo sulla strada giusta e dalla quale mai bisogna allontanarsi”.  

About Lorenzo Applauso (2163 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

1 Comment on VA A RUBA LA PASTA FRESCA DI ALIFE, MA QUEI RAVIOLI A CASTAGNE E PORCINI! “NESSUN SEGRETO, USIAMO PRODOTTI DI ALTA QUALITA’ E IL CLIENTE LO HA CAPITO”

  1. Ma la ricetta non c è

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: