MATESE, TANTI QUELLI CHE NON VEDRANNO IL NATALE, STRONCATI DAL COVID

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Ma quale semplice influenza? A Piedimonte, come ad Alife, Gioia , San Gregorio o nei piccoli paesi del Matese, mai in un paio di mesi l’influenza stagionale si era portata via tante vite umane. Mai. Quelli che non ci credono lo andassero a raccontare ai familiari di Luigi, di Liberato o di Mimmo, tre dei tanti morti, giovani per giunta, che conoscevamo personalmente, tre persone che non si siederanno a tavola con i loro cari per aspettare il Natale e che non potranno festeggiare la fine di questo anno maledetto. A coloro che cavalcando l’onda del negazionismo a tutti i costi sarebbero anche pronti a candidarsi a sindaco alle prossime comunali di Piedimonte e che in continuazione ci dicono di smetterla di scrivere sul coronavirus, anche con commenti a dir poco coloriti, diciamo solo che più ci invitano a sorvolare di dare le notizie, più ci vedranno in prima linea. Le decine di per.sone che il coronavirus si é portato via dal Matese erano i nostri fratelli, i nostri genitori o i nostri nonni. Magari anche di quelli che ancora oggi negano l’evidenza dei fatti.

 

 

About Emiddio Bianchi (3480 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: