TRUFFA DEL “PACCO” A LIBERI, VITTIMA UNA SIGNORA DEL POSTO

Liberi.  La tecnica della truffa del pacco è sempre la stessa  : i malviventi telefonano alle vittime, spesso anziane, per la consegna di un pacco, scambiandosi per il nipote.   Nell’inganno, riescono a sottrarre pochi soldi, certe volte anche molti, come è successo a Liberi, piccolo centro della comunità montana di Monte Maggiore, qualche giorno fa, dove una signora è stata truffata di una somma di circa mille euro.  La solita telefonata disturbata quanto basta per camuffare la voce, dicendo che era il nipote e che di li a poco sarebbe arrivato il corriere a consegnare un pacco costoso di diversi migliaia di euro. Dopo un attimo il “corriere” arriva. Prende i soldi, fra l’altro facendo anche   un grosso “sconto” perché la donna, sola in quel momento, gli dice  che non ha altro e consegna loro solo mille euro. Al momento di chiedere una ricevuta, loro erano già spariti insieme al pacco, o meglio al  falso pacco. La donna, solo allora intuisce che si tratta di una truffa. Non le è restato altro da fare che denunciare tutto ai carabinieri”. Telecamere sul posto? Non si sa se le forze dell’ordine decideranno di verificarle e se ci sono immagini utili.

Le vittime, purtroppo,  sono anziani soli e il copione è super collaudato. Prima di mettere in atto la truffa, i basisti che in questo caso magari abitano proprio a Liberi,  raccolgono tutte le informazioni della vittima, dei loro legami familiari e del loro numero telefonico. Senza dare un minimo di tempo, dopo la telefonata, arrivano sul posto. Se l’anziana è dubbiosa il finto corriere la mette in contatto telefonico con il complice, che è rimasto in auto, il quale si finge nipote della vittima e rassicura la nonna chiedendole  la cortesia di ritirare il pacco.

Di solito c’è sempre un nipote che diventa il protagonista della storia per un incidente stradale o un pacco in arrivo. Alla fine, purtroppo, queste storie hanno tutte lo stesso nome:   “pacco”.

About Lorenzo Applauso (2163 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: