PIEDIMONTE MATESE, PISTA PER L’ELISOCCORSO RINVIATO L’INCONTRO. NOI NON MOLLEREMO

Piedimonte Matese. Ancora nessun segnale positivo per la realizzazione della pista dell’elisoccorso di emergenza nel Matese di cui spesso vi abbiamo  parlato  come una struttura primaria.

In attesa dei tempi certamente lunghi per il rilancio della sanità anche in Campania , dal possibile arrivo dei fondi strutturali del recovery plan (ricordate quei famosi 18 milioni per la sanità di cui tanto si parla in queste ore?), le esigenze di questo territorio, non si fermano, non possono fermarsi ad aspettare dopo tanto abbandono. Affrontare e risolvere problemi annosi ma di facile realizzazione e di grandissima importanza, sarebbe possibile se ci fosse la volontà politica per farlo.

La scusa, ora, potrebbe essere addossata alla pandemia? Sono cose diverse e formalità che potrebbero essere superate contemporaneamente. La sanità dell’asl e l’ufficio tecnico, sono settori ben  diversi. Insistiamo sulla pista per  l’elisoccorso di emergenza a Piedimonte Matese perchè c’è una forte esigenza,  tenuto conto che in questa zona non c’è una neurochirurgia o strutture anche per altre patologie che richiedono un’azione di emergenza. Se a questo aggiungiamo la lontananza da strutture sanitarie di alta specializzazione  e  una viabilità che aveva motivo di esistere solo mezzo secolo fa, i problemi per le strutture di emergenza dovrebbero essere risolti in pochi giorni come in questo caso. Il presidente della comunità montana del Matese, Francesco Imperadore pero, che aveva offerto già da tempo   all’Asl Caserta, un’area, in una zona particolarmente strategica ed ottimale per la realizzazione della pista, resta ottimista anche se ancora non trova una conclusione nei vertici aziendali. In fondo devono solo  accettare o meno quello che le è stato offerto .  “Dopo le feste –  ormai ci siamo-  ci si incontrerà con l’asl per trovare una soluzione – ha detto telegraficamente il Presidente –  tenuto conto che abbiamo presentato tutte il necessario”.Vedremo, se dopo  le feste, arriverà’ la semplice risposta che questo territorio aspetta dall’azienda sanitaria locale.

( Nella foto, l’area messa a disposizione dalla comunità montana che aspetta una risposta dell’ Asl Caserta. Deve solo accettare o meno il “dono” per la realizzazione dell’elisoccorso di emergenza).

About Redazione (9478 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: