PIEDIMONTE MATESE, LAVORANO PER IL SERVIZIO ASSISTENZIALE DEL COMUNE MA NON RICEVONO IL BECCO DI UN QUATTRINO, LA VICENDA DEGLI OSS DI UNA COOPERATIVA

Redazione. Piedimonte Matese. Qualche anno fa il Comune di Piedimonte Matese istituì  il servizio assistenziale a favore di persone anziane, disabili ed anche bambini in difficoltà. All’epoca, la Cooperativa “Terzo Millennio” di Limatola fu incaricata dell’importante progetto, con il proprio personale socio sanitario di circa una trentina di lavoratori che provvidero ad adempiere, con diligenza e professionalità, al compito loro affidato. Quando le sorti del Comune passarono dal Sindaco di allora al Commissario Prefettizio, quest’ultimo, in ottemperanza ai rigidi canoni del risparmio, preferì chiudere la collaborazione con la Cooperativa e tutti gli O.S.S. restarono senza neanche quelle poche ore che riuscivano a lavorare nel corso della giornata, con il risultato che da allora stanno ancora aspettando la retribuzione che si erano meritata. Di acqua ne è passata tanta sotto i ponti, come pure gli anni. “Le spettanze che i lavoratori si sono meritati col sudore della fronte – ci ha detto una di loro- chiedono per quale motivo non siano stati ancora pagati, chiedendo insistentemente che vengano tutelati i loro diritti, temendo soprattutto che i fondi stanziati per il progetto possano essere stati destinati altrove”.

 

 

About Emiddio Bianchi (3470 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: