CAIAZZO, COME REINVENTARSI NELL’ERA DEL COVID, DA “IL BUCO” AL “BUCO STREET FOOD” ED E’ GIA’ UN SUCCESSO

Giovanni Di Dario|Caiazzo. Reiventarsi, “evolvere”, accettando le sfide del mercato e soprattutto di questa pandemia globale che sta colpendo il mondo: è questo quello che ha fatto il noto imprenditore caiatino Paul Tascillo. Infatti, grazie al suo intuito imprenditoriale, una nuova insegna da qualche giorno, brilla, all’interno del centro storico, stiamo parlando de “Il Buco Street Food”.Taglieri, cuoppi e una selezionata scelta di panini con nomi ispirati ai comuni limitrofi, sono solo alcune, delle bontà, che potete trovare in via A.A. Caiatino 24, a Caiazzo. Il tutto ovviamente, abbinata ad una ricercata carta di vini, spumanti e birre di alta qualità, elaborata dopo anni di esperienza accumulata con la gestione de “Il Buco Lounge Bar” e il “Buco wine”, altre due “insegne” nate dall’intuizione di Tascillo.Cibo da asporto, ma anche una graziosa saletta con posti a sedere, con nessun dettaglio lasciato al caso, da poter sfruttare ovviamente, sempre nel rispetto delle leggi anti-covid di questo particolare periodo.Un piccolo sorriso questa apertura, in un momento che vede il territorio in enorme difficoltà, tanti locali chiudere, dove insegne con scritto “affittasi” o “vendesi”, la fanno da padrone, Tascillo con forza e tenacia è andato in controtendenza, rilanciando la cultura dell’eno-gastronomia locale, coinvolgendo tra l’altro tanti fornitori locali.

 

 

 

About Redazione (9438 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: