PUGLIANELLO (BN). MAXI SEQUESTRO DEI CARABINIERI DI PIANTE DI CANNABIS IN UN CAPANNONE ADIBITO ALLA COLTIVAZIONE

RINVENUTE QUASI 2 MILA PIANTE E LA STRUMENTAZIONE NECESSARIA PER IL PROCESSO DI TRASFORMAZIONE DELLA MARIJUANA

  Questa mattina, in via Cese nella zona di industriale di Puglianello, nel corso di un sopralluogo dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cerreto Sannita con quelli della Stazione di Amorosi, unitamente a personale tecnico dell’ENEL, teso a verificare un eventuale furto di energia elettrica, i militari seguendo il percorso di un cavo elettrico interrato, dopo aver accertato l’esistenza di un allaccio abusivo di corrente elettrica sono giunti ad un capannone. Dove, all’interno dei locali disabitati e concessi in locazione sono state rinvenute, in totale, quasi duemila piantine di cannabis, per la maggior parte di circa 30 cm di altezza e le rimanenti, circa 500 piante, alte circa un metro. Nel corso dell’ispezione sono state scoperte anche tutte le strumentazioni, ventilatori, lampade a led, essiccatori, ed il materiale, concimi, terriccio ed i semi, utilizzati per l’intero processo di coltivazione e la successiva trasformazione.  Tutta l’area è stata posta sotto sequestro, mentre sono in corso le indagini per risalire alle responsabilità per i reati di furto aggravato di energia elettrica e coltivazione illegale di stupefacenti.

About Redazione (10734 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: