PIEDIMONTE MATESE, TROPPO TEMPO PER I TAMPONI. CAOS IN PRONTO SOCCORSO

Piedimonte Matese. Non bastano  le zone grigie per organizzare al meglio i ricoveri in ospedale e allora succede che il pronto soccorso va letteralmente in tilt.Non hanno compreso o meglio avranno le loro ragioni tutte da scoprire se i tamponi a Piedimonte Matese non possono essere effettuati e allora tutto diventa un giallo come il mistero di Ustica.

Ci riferiamo al laboratorio analisi di Piedimonte che da mesi non viene attrezzato e autorizzato ad effettuare i tamponi. Cosi, per ogni ricovero,  si finisce per attendere il risultato per molte ore con il paziente in “zona grigia” “fra color che son sospesi” o zona gialla. Ora, sono dieci i pazienti in pronto soccorso in  attesa di essere ricoverati perché il tampone dopo essere inviato a Marcianise dovrà poi arrivare il risultato.

Intanto, provate ad immaginare una persona sofferente messa su una barella per molte ore ed è facile comprendere il disagio. E se fra i gialli viene messo anche un paziente infetto per mancanza di spazi? L’Asl deve capire che i tamponi possono essere effettuati a Piedimonte per poter accorciare i tempi del risultato e non solo a Marcianise. Se si continua di questo passo, il caos è assicurato, come in queste ore. Qualcuno ci avverte che starebbe per arrivare l’attrezzatura per effettuare i tamponi anche a Piedimonte. Una frase già sentita, una sorta di “déjà vu”, ve lo ricordate quel fenomeno psichico che rientra nelle forme d’alterazione dei ricordi: esso consiste in fatti totalmente casuali che provocano la sensazione di un’esperienza precedentemente vissuta ed avvertita. Bene noi questa sensazione l’abbiamo avvertita già un anno fa. Vi faremo sapere.

About Redazione (9859 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: