PIEDIMONTE MATESE, VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE, IL LICEO “GALILEO GALILEI” NON SI FERMA

Piedimonte Matese. Nonostante l’emergenza pandemica globale, il Liceo Galilei di Piedimonte Matese, diretto dalla professoressa Bernarda De Girolamo ( nella foto), esplica a gonfie vele un’attenta e tenace azione educativa. Il silenzio imposto dagli eventi non interrompe la quotidianità dei piccoli, ma al contempo interessanti, riti scolastici. Il microcosmo matesino si proietta, con vigore, nel più ampio contesto nazionale, ove i liceali si fanno onore. Lo spettro dell’offerta formativa garantisce a qualsiasi ragazzo di trovare una propria dimensione formativa, di crescita culturale e umana. Le attività in cui-, attualmente-, gli alunni del Liceo Galilei sono impegnati, appartengono al campo logico e fisico-matematico: il 1° marzo cinque alunni del Liceo Scientifico hanno partecipato, in videoconferenza, alla gara di secondo livello della 35a edizione delle Olimpiadi di Fisica per la selezione dell’alunno e/o alunna che rappresenterà il polo di Caserta alla prossima gara nazionale del 28 aprile 2021. Mercoledì 3 marzo il Liceo parteciperà con una propria squadra, sempre in videoconferenza, alla selezione regionale delle Olimpiadi di Debate. Per quanto concerne la matematica, invece, il gioco si fa duro e, come generalmente si dice, “i duri incominciano a giocare”. Si tratta dei “Campionati Internazionali di Giochi Matematici”, che sono delle gare matematiche ma, per affrontarle, non è necessaria la conoscenza di nessun teorema particolarmente impegnativo o di formule troppo complicate; occorre invece una voglia matta di giocare, un pizzico di fantasia e quell’intuizione che fa capire che un problema apparentemente difficile è in realtà più semplice di quello che si potesse prevedere. “Un gioco matematico -afferma il Dirigente da  docente di matematica- è un problema con un enunciato divertente e intrigante, che suscita curiosità e la voglia di fermarsi un po’ a pensare. Meglio ancora se la stessa soluzione sorprenderà poi per la sua semplicità ed eleganza.” Concretamente, i “Campionati internazionali di Giochi matematici” sono una gara articolata nella fase nazionale in tre momenti: i quarti di finale (che si terranno online sabato 27 marzo 2021 alle ore 15.00), la semifinale (che si terrà online il 24 aprile 2021) la finale nazionale (che si terrà online nella prima metà di settembre). In ognuno di questi momenti (quarti di finale, semifinale e finale), i concorrenti saranno di fronte ad un certo numero di quesiti (di solito, tra 8 e 10) che devono risolvere in un tempo assegnato. La storia dei “Campionati” comincia a essere lunga. Quella del 2020-21 è la trentacinquesima edizione nel mondo e la ventottesima edizione organizzata in Italia dal Centro PRISTEM dell’Università Bocconi. Nel mondo sono più di 200.000 i concorrenti che si sfidano, negli stessi giorni e con gli stessi “giochi”. Provengono da 3 continenti e da tante nazioni: Francia, Italia, Tunisia, Marocco, Niger, Russia, Ucraina, Svizzera, Belgio, Polonia, Lussemburgo, Canada, ecc. . In Italia, alla prima edizione, parteciparono poco più di 400 “giochisti”; gli iscritti all’edizione 2019-20 sono stati più di 60.000! A Parigi, nella Finale internazionale, la “nazionale” italiana si è sempre particolarmente distinta. Nel 2020 la pandemia ha purtroppo impedito lo svolgimento della finale nazionale in Bocconi e della finale internazionale a Losanna.

About Redazione (10183 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: