CARMINE MELLONE  RIELETTO PRESIDENTE DEL CIP CAMPANIA

Sabato 20 marzo si sono svolti a Napoli, presso il Ramada World Wide Hotel, i lavori del Consiglio Regionale Elettivo del Cip Campania per il rinnovo del Presi-dente e della Giunta Regionale. Carmine Mellone, salernitano, giornalista professionista, è stato rieletto a larga maggioranza nell’incarico di Presidente del Cip Campania per il quadriennio paralimpico 2021-2024. Entrano in Giunta in rappresentanza delle Federazioni Paralimpiche: Deborah Amoruso di Postiglione (Salerno,) basket in carrozzina, Husam Rawashdeh di Napoli, ciechi sportivi, Davide Pontoriere di Napoli, pesistica; in rappresentanza delle Discipline Sportive: Agostino Felsani di Napoli, sci nautico; in rappresentanza degli Atleti: Alessandra Vitale di San Nicola la Strada (Caserta), sitting volley; in rappresentanza dei Tecnici: Alfonso Beatrice di Scafati (Salerno), equitazione. “È una grande soddisfazione – ha sottolineato il presidente Carmine Mellone all’indomani dell’elezione – poter continuare in questo percorso di servizio a favore dello sport per persone con disabilità. Si apre una nuova stagione per il Comitato Paralimpico dopo che il riconoscimento di Ente Pubblico lo ha posto alla pari del Coni, e il lavoro da fare è ancora tanto”.  “Una famiglia sportiva – ha proseguito il Presidente – che ci vede impegnati sul fronte degli atleti con disabilità. Il progetto è sicuramente avvincente anche se la pandemia ha fermato il mondo dello sport, come la maggior parte del Paese, da oltre un anno. Una sosta forzata ancora più dura per i nostri atleti. Proprio su questo fronte il Cip nazionale, nel mese di agosto scorso, ha stanziato ben 5 milioni di euro a favore delle società sportive paralimpiche per poterne sostenere la ripresa. E la Campania si è vista assegnare, quali contributi a fondo perduto, la somma di circa 170.000mila euro già ripartita ed erogata a 92 società sportive”. “Se tutto va secondo il cronoprogramma – ha aggiunto Mellone – in estate si dovrebbero tenere a Tokyo, in Giappone, i Giochi Paralimpici, subito dopo i Giochi Olimpici. Sarà un’edizione particolare perché non vi potrà essere il pubblico straniero, vista la recente decisione dei nipponici, quindi i nostri ragazzi non avranno la possibilità di essere incitati dai supporter, ma sono sicuro che la rappresentativa campana, che è in via di completamento, sarà all’altezza del compito e saprà ritagliarsi uno spazio significativo nel più ampio panorama nazionale”. “L’auspicio generale, e mio personale – conclude il presidente Mellone – è che si possa quanto prima riaprire gli impianti sportivi, le palestre, le strutture utilizza-bili per allenarsi e gareggiare. Ma l’aspettativa più importante è che vengano finalmente attuati gli indirizzi della Legge Regionale sullo Sport e, come primo atto, l’insediamento e la convocazione del Comitato Tecnico Regionale, nel quale siedono tra gli altri Cip e Coni, per cercare di dare una risposta corale al grido di aiuto che arriva dal mondo dello sport, spesso considerato una Cenerentola, ma che tanta parte ha avuto nella formazione delle generazioni passate, e speriamo di quelle future, perché è in questo mondo che vengono insegnati i principi della probità sportiva, del risultato raggiunto con innumerevoli sacrifici, del rispetto delle regole. Un modo di vivere, dunque, valido sia per gli atleti paralimpici, che per quelli olimpici, ed è grazie a questi insegnamenti che si può sperare di realizzare le condizioni per una società più giusta e più a misura di tutti”.

 

About Redazione (9690 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: