PIEDIMONTE MATESE, OSPEDALE, ANCORA PAZIENTI POSITIVI AL COVID TRASFERITI DA ALTRI NOSOCOMI, PERCHÉ?

Redazione. Piedimonte Matese. Non è la prima volta che accade e, molto probabilmente, non sarà neppure l’ultima: perché all’ospedale di Piedimonte Matese continuano a trasferire pazienti positivi al Covid se il presidio non è un Covid hospital? La domanda nasce spontanea avrebbe detto Lubrano. Ancora ieri nel pronto soccorso matesino era costantemente tenuta sotto controllo dall’esperto personale sanitario, ormai da più di un paio di giorni, una persona proveniente da un altro ospedale. I fatti. Il paziente, originario di Maddaloni (città con Covid hospital), viene trasportato per problemi cardiaci a San Felice a Cancello. Non essendoci posti letto viene trasferito a Piedimonte Matese, spesso considerato un refugium peccatorum perché non si dice mai di no a nessuno. Nel pronto soccorso viene sottoposto a tampone, come da prassi a cui vengono sottoposti tutti i pazienti che accedono in ospedale (almeno qui a Piedimonte) e da qui si scopre che è positivo al Covid. Ebbene, delle due l’una, perché il paziente è stato trasferito a Piedimonte Matese, che non è un Covid hospital, con le gravi conseguenze del caso? E perché è risultato positivo solo a Piedimonte, forse perché non gli era stato praticato il tampone da qualche altra parte o magari si sia contagiato in ambulanza??? Fortunatamente, nonostante lo sciacallaggio di alcuni detrattori, gli operatori sanitari del pronto soccorso e dell’intero presidio sanno fare fronte anche ai casi non di loro competenza, nell’esclusivo interesse del malato, per cui la persona positiva al covid che dovrebbe trovare alloggio in altri ospedali sarà curata e assistita come merita.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3539 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: