IL LICEO G. GALILEI DI PIEDIMONTE MATESE PORTA A CASA UN ALTRO RISULTATO LE ATTIVITA’ NON SI SONO MAI FERMATE

Piedimonte Matese.  «A guardarlo si resta stupiti della capacità […] di alludere a qualcosa che pensiamo di conoscere ma che non esiste». In occasione dell’Expo di Milano e per la mostra “Il tesoro d’Italia”, con queste parole Vittorio Sgarbi sostenne la scelta di un’opera di Massimo Rao. L’Artista, nato a San Salvatore Telesino nel 1950 e spentosi prematuramente nel 1996, è stato definito anche “il pittore della Luna”, poiché nelle sue opere ricorre frequentemente l’immagine del satellite, fin dall’antichità fonte di ispirazione per i significati evocativi cui rimanda, tra cui l’inquietudine e la solitudine dell’Uomo.

Lo scorso anno l’Associazione Massimo Rao – presieduta dalla dott.ssa Patrizia Bove – ha promosso la prima edizione del concorso “Ti racconto un quadro di Massimo Rao”, rivolto agli studenti delle classi III e IV degli Istituti superiori. Il bando lasciava ai ragazzi la libera interpretazione di un dipinto attraverso l’elaborazione di un breve testo narrativo e nel mese di ottobre 2020 una giuria di esperti ha decretato i nomi dei vincitori. Tra questi due studentesse del Liceo “Galileo Galilei” di Piedimonte Matese: Maria Grazia Bisceglia e Linda Funaro, entrambe frequentanti nell’A.S. 2019/20 la classe IV B indirizzo Scientifico.

A Maria Grazia, autrice del racconto dal titolo “Il pittore del coraggio” ispirato al dipinto “Chi mi descriverà dunque il suo volto?”, sono stati assegnati il primo premio (contributo di 500 euro), l’Attestato di premiazione e la pubblicazione nell’Antologia Letteraria. Linda si è resa meritevole di una menzione speciale per il racconto “Rocce di ricordi e di intenzioni”, che sarà inserito nella raccolta antologica. L’evento organizzato per l’assegnazione ufficiale dei riconoscimenti è stato più volte rinviato a causa delle restrizioni imposte dall’inasprimento della pandemia e ci si augura – «di poter svolgere la serata di premiazione entro il prossimo mese di luglio, confidando in un ritorno alla normalità», scrive la Presidente dell’Associazione nella comunicazione giunta alla scuola qualche giorno fa.

La prof.ssa Bernarda De Girolamo, Dirigente Scolastico del “Galilei”, ringrazia l’Associazione Massimo Rao per aver realizzato un evento di grande interesse culturale, coinvolgendo i giovani con un invito al ripensamento interiore e all’abbandono emotivo, quanto mai importante in questo difficile momento. Il Dirigente, poi, esprime le sue congratulazioni alle studentesse, non solo per le doti di creatività e le abilità di scrittura messe alla prova, ma soprattutto perché, «nonostante il difficile periodo che abbiamo vissuto, e che stiamo purtroppo ancora vivendo con la chiusura in presenza delle scuole e i cambiamenti della didattica, l’entusiasmo per il confronto e la riflessione e il desiderio della conoscenza non sono spenti». La scuola non si ferma. La scuola “fa” e tutta la comunità scolastica  del Liceo si sta  adoperando al massimo delle forze per sostenere gli studenti nel difficile compito di programmare una scuola che sia davvero per tutti e “a prova di emergenza”.

 

 

 

About Redazione (9871 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: