FC MATESE, SCONTRO AL VERTICE COL NOTARESCO, MA È ALLARME IN DIFESA PER LE SQUALIFICHE DI RICCIO E CASSESE

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Chi l’avrebbe mai detto che la partita tra Matese e Notaresco sarebbe diventata uno snodo importante per la corsa ai play off, sopratutto dopo il difficoltoso avvio di campionato della matricola di Corrado Urbano? Francamente nessuno, visto che in società, ancora adesso, c’è chi fa la conta dei punti da aggiungere alla classifica per conquistare la salvezza matematica, più che a fare progetti per il salto in serie C. Eppure, la matricola terribile è arrivata fin lassù, ad un quinto posto che al momento le garantirebbe giocarsi quantomeno un sogno, diretta dalla panchina da un capitano di lungo corso che è riuscito, fra indicibili difficoltà, a mettere da parte pandemia e calciatori giunti nel Matese per far cassa, per costruire intorno a sé una corazzata di una quindicina di ragazzi che gli stanno dando grandissime soddisfazioni. La vittoria di Vasto, giunta a termine di una partita non esaltante, ha dimostrato che anche nelle giornate in cui si deve soffrire la sua truppa sa concretizzare e portare a casa il risultato che conta, nonostante che le ammonizioni inflitte a Riccio e Cassese, in diffida, costringeranno il tecnico ad inventarsi la difesa proprio contro il Notaresco, formazione in fiducia e seconda in classifica. Nella consueta seduta del sabato mattina Urbano dovrà sciogliere gli ultimi dubbi su chi far giocare accanto ad Albanese, visto che la collaudata fase difensiva della sua squadra prevede, accanto al capitano, proprio i due giocatori squalificati, oltre all’under Setola. Masi è l’opzione per la fascia destra al posto di Riccio, arretrando Barone al fianco del capitano nel ruolo ricoperto da Cassese. Un’altra ipotesi, ma più suggestiva, potrebbe essere lo stesso Setola, con Langellotti sull’out di sinistra, ruolo che ha già ricoperto in passato. O magari il tosto Di Lullo? Ad ogni buon conto Urbano dovrà appellarsi alla sua collaudata professionalità per tirare il coniglio fuori dal cilindro anche perché la squadra dovrà necessariamente essere modificata a centrocampo. Per l’attacco, invece, nessun problema di formazione perché Galesio e Abreu, ritornato al gol, si integrano a meraviglia. Un risultato positivo col Notaresco, oltre che far proseguire nella striscia favorevole, consentirebbe al Matese di credere nel nuovo, ambizioso progetto. La tifoseria, da lontano o dai tetti delle case ci crede, eccome! Dirigerà l’incontro, Ferrante ore 15, il signor Vingo di Pisa.

 

 

 

 

0

About Emiddio Bianchi (3594 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: