PIEDIMONTE M., STUDENTE DEL LICEO AMMESSO ALLA FINALE NAZIONALE DELLE OLIMPIADI  DI “ PROBLEM SOLVING”. LE CONGRATULAZIONI DELLA PRESIDE DE GIROLAMO

PIEDIMONTE MATESE. Al di là delle contingenze che ostacolano il rapporto umano docente/alunno, l’attenzione che il Liceo Galilei, diretto dalla professoressa Bernarda De Girolamo, non deflette di un centimetro. Le attività collaterali, che affiancano la didattica, offrono a tutti gli studenti occasioni di sviluppare le proprie potenzialità, di coltivare l’innato talento. Ha fatto onore al Liceo Marco Airoai (nella foto) alunno della classe 2FS ad indirizzo scientifico opzione Scienze Applicate, il quale è stato ammesso alla finale nazionale delle Olimpiadi di Problem Solving, essendosi classificato primo nella gara individuale regionale della categoria primo biennio della scuola secondaria di II grado. La prova era articolata in 8 quesiti di logica-matematica, da svolgere in un tempo massimo di 90 minuti, facendo ricorso al pensiero computazionale come strategia per affrontare e risolvere i problemi. Le Olimpiadi di Problem Solving, che quest’anno raggiungono la 13esima edizione, sono promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione. Nello specifico, sono rivolte agli alunni delle ultime due classi della scuola primaria e agli studenti del triennio della scuola secondaria di I grado e del primo biennio della secondaria di II grado. Le Olimpiadi di Problem Solving hanno lo scopo, tra le altre cose, di stimolare appunto la crescita delle competenze di problem solving, valorizzare le eccellenze presenti nelle scuole, nonché, come già ricordato, di favorire lo sviluppo e la diffusione del pensiero computazionale. La fase finale, che si svolgerà online a causa della pandemia, è prevista per il giorno 23 aprile.

Non tardano ad arrivare le congratulazioni della Preside Bernarda De Girolamo.

“Gentili Genitori -si legge nel messaggio della Dirigente scolastica –   è con viva soddisfazione e immenso piacere che partecipo allo splendido risultato conseguito dal Vostro Marco, il quale, mostrando eccellenti capacità creative nell’applicazione del pensiero computazionale come strategia per affrontare e risolvere i problemi, ha acceduto alla finale nazionale delle Olimpiadi di Problem Solving essendosi classificato primo alla gara individuale regionale.Le Olimpiadi di Problem Solving sono promosse dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione – e hanno lo scopo, tra le altre cose, di stimolare la crescita delle competenze di problem solving, valorizzare le eccellenze presenti nelle scuole, nonché favorire lo sviluppo e la diffusione del pensiero computazionale.La fase finale, che si svolgerà online a causa della pandemia, è prevista per il giorno 23 aprile, dove sono fiduciosa che Marco saprà ben figurare e saprà tenere alto il nome del Liceo “Galileo Galilei”, come peraltro già fatto finora.Congratulazioni a voi genitori per avere stimolato nel tempo le doti naturali di Marco, la sua curiosità e il suo amore per la conoscenza. A lui vanno i miei migliori auguri affinché possa realizzare le più alte aspirazioni nelle scelte che intraprenderà, nella prosecuzione degli Studi accademici, nel lavoro e nella vita privata”.

 

 

About Redazione (9871 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: