FC MATESE, SI FERMA A PINETO L’IMBATTIBILITA’ DELLA SQUADRA DI URBANO, GLI ABRUZZESI SI IMPONGONO PER 2-0

Emiddio Bianchi. Pineto. Non è da attribuire alla sfortuna del 17 la sconfitta per 2-0 patita dal Matese a Pineto. La squadra di Urbano non disputa una delle solite partite a cui aveva abituato i propri tifosi nelle ultime sedici uscite e se ne torna dall’Abruzzo al termine di un incontro che stava per cominciare male fin dai primi secondi di gioco. Barone perde un pallone a centrocampo e Palombo deve dire grazie ad una conclusione che fa solo la barba al palo. Per il resto del primo tempo una partita bloccata a centrocampo, con nessuna delle due squadre capace di impensierire la porta avversaria, quasi ad accontententarsi del pareggio. Ripresa sulla falsariga del primo tempo anche se il Pineto ci prova pericolosamente in un paio di occasioni. Il Matese, da parte sua, non riesce rendersi pericoloso: Urbano si rende conto del pericolo e inserisce  Riccio, un difensore, per Abreu, apparso fuori dal gioco insieme a Galesio perché serviti poco e male. I cambi del Pineto ad un quarto d’ora dalla fine sono invece quelli che determineranno il risultato. Un mortifero uno-due di due giocatori della panchina, Minincleri e Ciarcelluti, finisce per decretare la sconfitta del Matese. Finisce alla 17esima l’imbattibilita’ consecutiva della squadra di Urbano che, seppure sconfitta, potrà godersi una meritata vacanza fino al nove di maggio, quando tornerà in campo a Tolentino. Resta il quinto posto in classifica, utile per un posto nei play off, anche se proprio il Pineto, in questo lasso di tempo recupererà quasi tutte le sue partite, divenendo forse la principale rivale per il Matese.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3603 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

1 Comment on FC MATESE, SI FERMA A PINETO L’IMBATTIBILITA’ DELLA SQUADRA DI URBANO, GLI ABRUZZESI SI IMPONGONO PER 2-0

  1. Prima o poi doveva arrivare. Comunque restiamo quinti in classifica.
    Dal punto di vista tecnico-agonistico posso dire che la mentalità del Matese è racchiusa in una sola frase: “Tutte le squadre entrano in campo per fare 3 punti, il Matese entra in campo per non farglieli fare”.
    Questa volta la squadra è apparsa insolitamente stanca (per il “tour de force” calcistico?), ma tutte sono state sottoposte a tale sforzo. Il Pineto dovrà recuperare addirittura altre 6 partite. Il calcio non ammette alibi.
    Gioco sempre su un’unica fascia laterale, anche quando c’erano calciatori liberissimi dalla parte opposta. Palle buttate avanti a casaccio, sempre anticipati dall’avversario, e gioco strettissimo.
    Comunque la squadra è anni luce migliore di quella di inizio campionato tant’é che occupiamo una posizione in classifica al di sopra delle più rosee aspettative, Qualche altro risultato pieno e la salvezza matematica è assicurata. Diversamente potremmo sciupare questo bagaglio di punti e ritrovarci di nuovo in zona play out.
    Parlare di play off è una chimera oltre che un’ambizione fuori misura.
    La salvezza matematica è un traguardo alla portata oltre che l’obiettivo che ci eravamo prefissati.
    Per essere una neofita della serie D dobbiamo ringraziare chi ha reso possibile questo sogno e questa posizione in classifica, incominciando dal presidente Rega e a Mr. Urbano. Altrimenti la serie D non l’avremmo mai vista da queste parti. Rimanerci è un sogno altrettanto grande.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: