SANT’AGATA DE’ GOTI (BN): ANNIVERSARIO DELLA MORTE DELLA MEDAGLIA D’ORO AL VALOR MILITARE ALLA MEMORIA TIZIANO DELLA RATTA. DOMANI LA CORONA DI ALLORO

S. AGATA DE GOTI. Nella mattinata di domani, martedì 27 aprile p.v., a Sant’Agata de’Goti (BN) si celebrerà la commemorazione dell’8° anniversario della morte dell’Appuntato dei Carabinieri Tiziano DELLA RATTA, Medaglia d’oro al Valor Militare alla Memoria, deceduto il 27 aprile 2013 a Maddaloni in provincia di Caserta in un conflitto a fuoco con alcuni rapinatori, successivamente arrestati e condannati in appello nel gennaio 2017.

’evento prevede alle 10,30 la deposizione di una corona d’alloro, dono dell’Amministrazione Comunale di Sant’Agata de’ Goti, presso la tomba del caduto decorato da parte della vedova, nel rispetto delle norme sul distanziamento interpersonale e quelle di protezione per il contenimento dei contagi alla sola presenza degli stretti familiari, del Sindaco Cittadino, Salvatore Riccio, del Comandante della Legione Carabinieri Campania di Napoli, Gen. Div. Maurizio Stefanizzi e quello Provinciale, Col. Germano Passafiume.Successivamente alle ore 11,00 sarà celebrata la Santa Messa presso quel Duomo alla presenza delle Autorità Provinciali invitate.Anche in questo particolare momento di emergenza sanitaria, l’Arma dei Carabinieri vuole testimoniare la sua vicinanza alla vedova Vittoria, al figlio Alfonso ed ai familiari della Medaglia d’Oro.

Sant’ Agata dei Goti , una foto del 3° anniversario della morte dell’appuntato dei carabinieri Tiziano della Ratta presenziata il comandante generale dell’arma dei carabinieri generale Tullio Del Sette (foto saverio minicozzi)

“Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta” -ha detto la Vedova Delal Ratta – La morte prematura lascia un vuoto incolmabile. Fare memoria di un caro è un modo per stringersi con le persone che lo amano ancora a distanza di anni dalla dipartita. Ma questo anniversario è diverso. Fare memoria in quarantena non è facile. Ennesima prova per un figlio che non ha mai conosciuto il papà. Ritrovarsi da soli proprio in questi giorni è ancora più triste! La solitudine fa toccare con mano il dolore, fa riaprire cicatrici mai chiuse, fa sentire ancora di più la mancanza di una figura insostituibile. Non poter abbracciare e sentire il calore di parenti ed amici che hanno onorato con la propria presenza ogni cerimonia commemorativa fa rattristare i cuori di tutti i cari. Non potendo fare ciò che il cuore desidera manteniamo vivo il ricordo con i valori che ci ha insegnato: lealtà, solidarietà, rispetto. Oggi il mondo ha bisogno di questi valori più che mai! Ogni singola vita è preziosa fin dal concepimento!

 

 

 

 

 

 

About Redazione (9871 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: