OSPEDALE DI PIEDIMONTE MATESE, ARRIVA FINALMENTE LA SONDA PER TRANS ESOFAGEO

Piedimonte Matese. Dopo mesi di attesa finalmente  è stato risolto l’importante problema per la sostituzione della sonda per trans esofagea presso la Cardiologia-Utic del Presidio ospedaliero di Piedimonte Matese. Un presidio salvavita che mancava da anni ormai,  privando di fatto l’utenza di una procedura specialistica in grado di risolvere quesiti clinici in materia, in maniera rigida e poco invasiva, soprattutto riducendo i tempi per la cardioversione elettrica o farmacologica di aritmie  importanti, come la fibrillazione atriale. Una patologia molto diffusa che necessita di esami diagnostici preliminari come questo, per agire in sicurezza nel corso delle successive procedure.

Il direttore sanitario Diego Colaccio è già impegnato nella ricerca degli spazi utilizzabili, per poter ripristinare un servizio di fondamentale importanza per l’utenza.

Sospiro di sollievo per i cardiologi – operatori, come il dr Adolfo Luisi fra i primi a praticare la trans-esofagea,  Vincenzo Schiano  e del responsabile del reparto il dottor Alfonso Marra.

“ La Direzione Generale  – dice il responsabile dell’Unità Operativa Marra (nella foto) –  sta dimostrando il suo vivo interesse per il nostro Presidio ospedaliero e ci auguriamo che riesca a risolvere gli altri problemi   della nostra   struttura, come la cronica mancanza di specialisti. Dobbiamo dire grazie per la sensibilità dimostrata, al  Direttore generale dell’Asl Caserta Ferdinando Russo, il Direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera dottor Marco de Fazio e al direttore sanitario del Presidio ospedaliero Diego Colaccio che  tutti hanno contribuito al fine di  risolvere il problema che ci fa sentire tutti piu’ tranquilli  davanti a patologie così importanti e diffuse su un territorio lontano da centri attrezzati e dove spesso dobbiamo ricorrere fra non pochi disagi per i tempi che inevitabilmente si allungano. Questo, perché anche la viabilità disagevole fa la sua parte. Molte volte, allungare i tempi di un procedura diagnostica diventa importantissimo per il paziente. Ora- conclude il responsabile del reparto – la dotazione della nuova sonda  che ci consente di avere un nuovo servizio, rappresenta un passo  importante per la riorganizzazione della nostra struttura  con la speranza che, sia pure gradualmente, altri problemi li affronteremo presto con la dirigenza e sono sicuro che  in tempi ragionevoli riusciremo anche a risolverli”.

About Redazione (10035 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: