DOMANI TORNA LA GRANDE MUSICA A PALAZZO FILANGIERI DI S. POTITO SANNITICO

FORTUNA NATALE |San Potito Sannitico – Sarà la musica d’autore del maestro, musicista e cantautore, Antonio Nicola Bruno a regalare, domenica 20 giugno nei giardini di Palazzo Filangieri de Candida Gonzaga, a partire dalle ore 19.00, una serata di ancestrali emozioni con le prove concerto de “Li canti da lì cunti”, opera musicale liberamente tratta da “Lo cunto de li cunti” “overo lo trattenemiento de peccerille” una raccolta di cinquanta fiabe in lingua napoletana scritte da Giambattista Basile, edite fra il 1634 e il 1636 a Napoli. L’opera nota anche con il titolo di Pentamerone è collocata in una cornice che segue il modello del Decameron di Giovanni Boccaccio che subisce però una trasformazione orientandosi verso toni fiabeschi attingendo a motivi popolari. In essa Giambattista Basile seppe fondere l’autentico dialetto napoletano e le costruzioni sintattiche desunte dal Decamerone, seppe coniugare espressioni e locuzioni gergali, proverbiali, invettive plebee con parodistiche metafore nel pomposo stile barocco dei suoi tempi, seppe bilanciare in geniale spontaneità sapienza letteraria e linguaggio popolare, erotismo e sentimenti, latino notarile e sberleffo pulcinellesco, magia rinascimentale e mitologia popolare, con un orecchio a Boccaccio, agli umanisti, a Rabelais e l’altro ai quartieri di via Toledo, di Forcella, di Porta Capuana e di Piazza Mercato.

L’atmosfera delle fiabe, la magia e il mistero de “Lo cunto de li cunti” dello scrittore napoletano di fatto fonda il genere stesso della fiaba moderna che diventa modello e fonte d’ispirazione per molti narratori europei sin dalla metà del Seicento fino ad arrivare ai giorni nostri con “Li canti de li cunti di Antonio Nicola Bruno, che ha lavorato sul testo originale cercando di coglierne le situazioni emozionali che i personaggi ed i racconti hanno evocato in lui realizzando dieci brani originali che prendono spunto dal tipo di poetica di estrazione popolare, ma colta nella realizzazione con immagini poetiche raffinatissime. Dal “frutto fatato” che una fata regala ad un principe meritevole, alla “mamma de lo tiempo” che una ragazza cerca per liberare i fratelli da un incantesimo. La musica prende spunto partendo dalla musica antica fino ad arrivare al contemporaneo scegliendo un approccio stilistico e tematico semplice e complesso a un tempo, oltre che coraggioso e in controtendenza: quello che potremmo chiamare, assieme agli antropologi brasiliani, della filologia emozionale. Le emozioni di ieri, proprio come aveva fatto Basile ascoltando le fiabe e le cronache dei principi, degli eroi, dei contadini, dei bambini e delle donne di ogni età e cultura, vivono nella vita di oggi. Il ritmo del passato e della narrazione della sfida consegnata agli ingegnosi protagonisti del Cunto passa direttamente agli eroi di oggi, forse più fragili e meno resilienti della Cenerentola di Basile, ma ugualmente fantasiosi e capaci di risolvere enigmi e problemi pratici.

Teatro di così tanta bellezza lo splendido Palazzo Filangieri de Candida Gonzaga di San Potito Sannitico che ospiterà nei giardini di casa Filangieri le prove concerto de “Li canti da lì cunti” attraverso la voce e chitarra del maestro Antonio Nicola Bruno, di Tony Panico al sassofono, di Carlo Ostuni al basso elettrico con la partecipazione straordinaria di Tony Cercola alle percussioni.

Un appuntamento ricco di suggestioni, a cura dell’Associazione Gaetano Filangieri, che ci accompagnerà in un magico viaggio alla riscoperta delle antiche sonorità partenopee. Canto dopo canto, il pubblico sarà coinvolto nella narrazione della cultura e dei miti che appartengono al territorio napoletano, da cui con forza si evince il pathos, l’amore, la passione e la voce del popolo che riporta alla luce la storia della città. La storia di una Napoli che racconta sé stessa autenticamente, al di fuori degli stereotipi attingendo alle fonti di quella musica che nei secoli l’ha resa famosa e conosciuta, vero e proprio riferimento culturale per tutto il mondo.

About Fortuna Natale (43 Articles)
Fortuna Natale, corrispondente pagina della cultura

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: