SAN GREGORIO MATESE, ROBERTO BOIANO ALLA 100 CHILOMETRI DI HJBLA MAJOR, “VOLEVO SGRANCHIRMI LE GAMBE”


Emiddio Bianchi. San Gregorio Matese. “Il Covid mi aveva costretto ad una lunga inattività -ci ha detto Roberto Boiano- e solo di recente ero riuscito a fare una ultramaratona, coprendo la distanza in poco meno di sei ore e mezza. Una noia mortale però, dovendo correre in circuito”. L’ultramaratoneta di San Gregorio Matese, per tenersi in forma e non perdere le prossime “corsette” fra amici podisti, si è andato a sgranchire le gambe nella cento chilometri di Hjbla Major, in Sicilia, una ultramaratona con partenza da Caltagirone, in provincia di Catania e arrivo ad Avola, nel siracusano. Il podista matesino ha ben figurato e nonostante a corto di condizione ha portato a casa l’ennesimo risultato positivo. L’ultramaratoneta Roberto Boiano ha un record personale di ben 231 chilometri, fatti tutti di un fiato intorno al lago Balaton, il più grande d’Europa, in Ungheria, in poco più di trenta ore. Inoltre, fra le sue performance le ultramaratone della muraglia cinese, della “valle della morte” negli USA, dei deserti africani e dell’Amazzonia. Le piccole corse da San Gregorio al mare di Baia Domizia oppure per visitare San Giovanni Rotondo, le utilizza per i suoi allenamenti.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3840 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: