PIEDIMONTE MATESE, OSPEDALE, SI RIPROPONE LA NECESSITÀ DELLA VIGILANZA (CHE C’È MA È DESTINATA AD UN ALTRO INCARICO)

Redazione. Piedimonte Matese. Dopo l’aggressione ad un ortopedico si ripropone la necessità che il presidio ospedaliero di Piedimonte Matese venga finalmente  dotato di un corpo di guardie giurate. L’incolpevole professionista è stato raggiunto da un colpo al viso da un energumeno, mentre si trovava in pronto soccorso per una consulenza. Ormai non si contano più gli episodi di violenza perpetrati ai danni del personale sanitario, soprattutto del pronto soccorso, con i carabinieri chiamati spesso agli straordinari per mettere fine alla irascibilita’ di alcuni pazienti e soprattutto dei loro parenti, quando la situazione sfugge di mano a medici e infermieri. Per la verità, in ospedale un corpo di guardia ci sarebbe, come dimostra la foto del loro ufficio nei pressi della farmacia, ma è adibito ad un compito ben diverso da quello di difendere i dipendenti ospedalieri. Infatti, dall’inizio dell’anno, a causa dell’mergenza covid i vigilantes controllano che nessuno si avvicini ai vaccini, manco se fosse un compito, con tutto il rispetto, più importante che difendere l’incolumità dei sanitari. Non sarebbe più logico sistemare i vaccini in un luogo sicuro e garantire che nessun delinquente possa minacciare chi fa il proprio lavoro a salvaguardia della salute altrui? Rilanciamo per l’ennesima volta la palla a chi può risolvere la situazione, nella speranza che una volta tanto qualcuno ci ascolti.

 

 

 

About Emiddio Bianchi (3840 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: