CAIAZZO, CONVOCATA LA COMMISSIONE TOPONOMASTICA

Caiazzo. Il Comune informa : ”Aggiorniamo la Toponomastica stradale”. È stata convocata dal Presidente del Consiglio Comunale, Antonio Accurso, per venerdì 17 settembre alle ore 10.30, la Commissione Toponomastica . All’ordine del giorno la nomina del Presidente della Commissione e la proposta di intitolazione a Geppino Campana della strada oggi denominata Traversa Via Caduti sul Lavoro così come richiesto da un gruppo di caiatini che ha presentato una formale richiesta. I componenti della commissione individuati con decreto del Sindaco risultano essere: Antonio Accurso, Antonio Ponsillo, Giovanna Santabarbara, Mauro Della Rocca e Amedeo Insero. Normativa Intitolazioni di strade, piazze e luoghi pubblici. Legge 1188/1927 :  Nessuna strada o piazza pubblica può essere intitolata a persone che non siano decedute da almeno dieci anni. Lo stesso vale per i monumenti, le lapidi o altri ricordi permanenti situati in luogo pubblico o aperto al pubblico, fatta eccezione, in questo ultimo caso, per quei monumenti, lapidi o ricordi situati nei cimiteri, o a quelli dedicati nelle chiese a dignitari ecclesiastici o a benefattori. La legge n. 1188/1927 regola l’intitolazione di nuove strade e piazze pubbliche, la variazione del nome di quelle già esistenti, nonchè l’approvazione di targhe e monumenti commemorativi a persone decedute da oltre dieci anni, che può avvenire soltanto previa autorizzazione del Prefetto, sentito il parere della Società di Storia Patria Terra di Lavoro di Caserta (per la nuova denominazione) e della Soprintendenza ai Beni Culturali e Paesaggistici di Caserta (per la variazione). Le istanze di nuova intitolazione o variazione di una intitolazione preesistente devono essere inviate alla Prefettura corredate della Deliberazione di Giunta Comunale , della relativa documentazione cartografica particolareggiata ( planimetria anche in semplice fotocopia) della zona interessata e del curriculum vita del personaggio (che deve essere deceduto da almeno 10 anni) al quale si intenda dedicare la relativa area pubblica comunale. Per le intitolazioni a persone decedute da meno di dieci anni che si siano distinte per particolari benemerenze, è consentita, a norma dell’articolo 4 della predetta legge, la deroga da parte del Ministero dell’Interno al divieto posto dagli artt. 2 e 3 della medesima legge. Dal Ministero dell’Interno è stato precisato, con circolare n. 18 del 29 settembre 1992, che “A decorrere dal 1° gennaio 1993 è delegata ai Signori Prefetti per la Provincia di loro competenza la facoltà di autorizzare le intitolazioni di luoghi pubblici e monumenti a personaggi deceduti da meno di dieci anni, ai sensi dell’art. 4 della legge del 23.6.1927 n. 1188.

About Redazione (10967 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: