CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE D, IL PUNTO SULLE CINQUE FORMAZIONI CASERTANE

Emiddio Bianchi. Sono cinque le formazioni della provincia di Caserta che si sono schierate ai nastri di partenza della serie D: due nel girone F (Matese e Aurora Alto Casertano) e una ciascuna nei gironi G, (Gladiator), H (Casertana) e I (Real Aversa). Nessuna di loro ha fatto sfracelli dopo due giornate di campionato anche se, guardando la classifica, non sono da disprezzare i quattro punti incamerati da Gladiator e Casertana e neanche i tre di Aversa. Le maggiori delusioni, manco a dirlo, sono venute proprio dal Matese, la squadra che nella scorsa stagione era stata quella che si era maggiormente distinta fra tutti i gironi di quarta serie con il suo terzo posto finale, non solo tra le casertane ma fra tutte le formazioni della Campania. Da dimenticare presto le prime due di campionato della squadra del presidente Rega, addirittura peggio del già difficile inizio della scorsa stagione, quando la squadra di Urbano cominciò a carburare quando la classifica diventò preoccupante. La sconfitta col Porto d’Ascoli e lo stentato pareggio casalingo col Nereto (due matricole) hanno fatto suonare il campanello d’allarme perché già è difficile fare un miracolo, ma farne due è quasi impossibile. Allora fu l’esperienza dell’allenatore e qualche buon inserimento autunnale a salvare i verde-oro, stavolta chi ci metterà una pezza, visto e considerato che i quattro under (cioè quasi mezza squadra), soprattutto i 2003 che devono sempre giocare, non sembrano all’altezza della situazione? Se al problema giovani si aggiungono poi i tanti infortuni (perché?) e l’impoverimento della rosa dei senatori, nonostante una coppia d’attacco che, almeno sulla carta, dovrebbe fare la differenza con El Ouazni e Alfageme (anch’egli in infermeria), il compito affidato al mister potrebbe essere molto più complicato. I mugugni serpeggiano palesemente e alcune dichiarazioni di persone che gravitano ai margini della società non contribuiscono a rasserenare gli animi. Qui c’è bisogno di salvare una stagione, assolutamente nelle possibilità del Matese, anche se già parzialmente deficitaria dopo l’inopinata eliminazione in coppa Italia ad opera della juniores del Vastogirardi, sceso in campo con otto under, a dimostrazione che i giovani di valore ci sono. E non solo quando te li propongono a scatola chiusa i loro procuratori. Sarà proprio la squadra molisana ad ospitare il Matese domenica prossima. Dire che è un incontro importante è come scoprire l’acqua calda. Anche Capriati ha subito la prima sconfitta in campionato a Tolentino dopo il pareggio casalingo con Montegiorgio. Il gol subito da Kuzmanovich, peraltro fra i migliori dei suoi, a pochi minuti dalla fine, non cancella una buona prestazione per l’Aurora, attesa nel prossimo turno dall’impegnativo impegno con Pineto sul neutro di Pietramelara. Nel girone G, il Gladiator, unica delle casertane ancora in corsa in coppa Italia, espugna meritatamente il terreno di gioco del Monterotondo. La squadra sammaritana, inclusa nel girone con le formazioni sarde, cercherà di replicare nel prossimo turno con Sassari. Nonostante abbia visto sfumare all’ultimo minuto la vittoria sul campo del Fasano, la Casertana, inclusa nel girone delle pugliesi, comanda ancora la classifica con altre sei formazioni, tutte a quattro punti. I falchetti ospiteranno Altamura nel terzo turno di campionato. Conquista tre punti preziosi in trasferta il Real Aversa a San Cataldo, rimediando alla sconfitta casalinga della prima giornata. I normanni se la vedranno in casa, domenica prossima, con Giarre, una delle tante siciliane del suo raggruppamento.

 

 

About Emiddio Bianchi (3914 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: