CORSO DI RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE A PRATA SANNITA

PRATA SANNITA. Si è tenuto nei giorni scorsi presso il plesso di Prata Sannita, afferente all’Istituto comprensivo di Capriati a Volturno, il Corso BLSD cat. A – Corso di Rianimazione Cardiopolmonare per personale non sanitario.  Il corso è stato tenuto dall’Associazione Onlus Matese Vita, Centro di Formazione Regionale oltre che nazionale per Italian Resuscitation Council Comunità.L’organizzazione del corso è stata opera del dirigente scolastico il professor Vincenzo Italiano che ha portato in aula 30 persone tra personale docente e ATA e  lo stesso dirigente ha seguito il corso, conseguendo l’attestato e l’abilitazione all’utilizzo del defibrillatore.

La predetta attività è stata finanziata con i fondi di cui alla nota MIUR 7144 del 25 marzo 2021, il cui provvedimento è stato emesso dal Governo Conte, e voluto dalla precedente Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. La somma di € 1000,00 è stata integrata copn i fondi del Decreto sostegno bis. Le attività di formazione sono state dirette dal Dr. Domenico Tartaglia, infermiere esperto in primo soccorso oltre che specialista nell’area Critica, e Direttore dei Corsi per IRC Comunità.

L’istituto Comprensivo “Felice Rossi” ha ora 30 persone abilitate all’utilizzo del DAE, lo stesso Dirigente ha acquisito la certificazione; in questo modo ogni plesso dell’istituto comprensivo avrà 4-5 persone formate che possono garantire quella risposta rapida all’arresto oltre che assicurare un soccorso di qualità, con la possibilità di adoperare il DAE, aumentando in maniera esponenziale la sopravvivenza.È ormai noto, lapalissiano che è “La Risposta della Comunità che salva la vita! ”.

Durante il Corso commosso e sentito il ricordo del compianto Dottor Luigi De Risi, cardiologo ed membro dell’associazione Onlus Matese Vita, deceduto nei primi mesi dell’anno 2021, persona di grande umanità che aveva partecipato negli anni precedenti alle Giornate Educative presso l’Istituto Comprensivo “Felice Rossi” di Capriati a Volturno, con il progetto Europeo “Kids Save Lives” – i ragazzi salvano vita –  un progetto di matrice Europea di grande impatto e significativo è stato l’apporto dato al progetto dal gruppo formativo dell’Associazione.

Un affettuoso ricordo del Dr. De Risi, che nelle sue comunicazioni ai ragazzi parlava dell’importanza della prevenzione e dell’importanza dell’attività motoria, ricordando come le persone che curano gli stili di vita campano cent’anni.

Ma perché KIDS SAVE LIVES? Perché gli insegnanti che lavorano negli istituti scolastici, opportunamente addestrati dagli istruttori, possono con successo insegnare la RCP. Insegnare la RCP agli scolari è divertente e crea allievi entusiasti in materia oltre che un  beneficio futuro per la società: in questo modo gli scolari imparano ad aiutare gli altri.

 

 

About Redazione (11316 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: