DISCARICA DI PNEUMATICI NEL PARCO DEL MATESE

Cusano Mutri. Negli ultimi due giorni si è assistito a quello che, nei confronti della natura che ci circonda, ha rappresentato un ennesimo episodio di violenza.
Fondamentale la segnalazione da parte del referente Plastic Free dell’Irpinia Maurizio Forgione che per un’escursione di trekking si trovava in zona Cusano Mutri (loc. Selvapiana), imbattendosi in una discarica di pneumatici a cielo aperto.
I referenti del Matese si sono subito allarmati e, sottoponendo all’attenzione delle autorità locale l’accaduto, hanno dato il via ad un celere meccanismo atto alla risoluzione del problema.
Il primo gesto da parte dei volontari è stato allertare il Comune di Cusano Mutri, che ha dato pronta disponibilità a richiedere la rimozione gli pneumatici dal posto. Contestualmente, sono stati messi a conoscenza il Presidente del Parco del Matese Girfatti e la Polizia Locale, che ha garantito il suo pieno impegno riguardo la faccenda. Se da una parte la prima reazione da parte di tutti è stata l’indignazione, dall’altra è apprezzabilissima la tempestività di azione data dalla sinergia tra gli Enti, in special modo la Polizia locale, e il team Plastic Free Matese che non si è risparmiato, avendo persino premura di recarsi sul posto. Il referente di Alife Domenico Vallo, infatti, ha eseguito un personale sopralluogo, appurando che gli pneumatici – appositamente posti in uno scavo preventivamente eseguito – erano destinati alla combustione, già minuziosamente attrezzata tramite la preparazione di fascine di legno.
Esperienza davanti alla quale non dovremmo mai trovarci, ma che rappresenta in maniera emblematica l’efficacia del percorso di sensibilizzazione e tutela dell’ambiente da parte di Plastic Free che, episodio dopo episodio, dimostra sempre più la centralità del proprio ruolo di sentinella sul territorio.

About Redazione (11377 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

1 Comment on DISCARICA DI PNEUMATICI NEL PARCO DEL MATESE

  1. Mentre la politica promuove e tutela il Matese con le chiacchiere, la delinquenza comune fa i fatti e resta impunita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: