MATESE-CHIETI 0-0, SUL CAMPO È PARI, MA A VINCERE È LO SPORT

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Il Ferrante che riapre le porte al pubblico è la notizia principale della partita fra Matese e Chieti. Stewards e forze dell’ordine come mai visti allo stadio di Piedimonte Matese e controlli a tappeto per il controllo dei green pass. Pubblico delle grandi occasioni, con una folta rappresentanza della tifoseria abruzzese. Per il resto, il pareggio a reti bianche è stata la giusta conclusione di un incontro molto bloccato a centrocampo, con le difese che hanno avuto il netto predominio, lasciando pochi spazi alle iniziative degli attaccanti. Sul taccuino, infatti, non abbiamo annotato nessuna clamorosa occasione da rete. La voglia di fare gol di Bruno El Ouazni non è bastata all’attaccante Italo-marocchino, anche oggi poco incisivo in area avversaria. Oltretutto, il centravanti del Matese si è beccato una mortifera ammonizione che gli farà saltare per squalifica la prossima trasferta di Tolentino che, unita a quella di Ricamato, la dice lunga sulla difficoltà del prossimo turno. Sistemata la difesa, per Urbano il cruccio principale per il prosieguo del campionato, oltre ad un organizzatore di gioco nella zona nevralgica del campo, sembra essere proprio il reparto offensivo, quello che invece, per gli addetti ai lavori, doveva fare la differenza. Nonostante la mancata vittoria, il Matese continua a portare in cascina un serie di risultati utili consecutivi che è cominciata dalla seconda giornata di campionato. Ha diretto l’incontro nella splendida cornice del rinnovato Ferrante, senza infamia e senza lode, il signor Castelli di Ascoli Piceno.

About Emiddio Bianchi (3978 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: