VIOLENZA SULLE DONNE, L’ARMA DEI CARABINIERI INCONTRA GLI STUDENTI

Piedimonte Matese. Sabato 27 novembre, il Luogotenente Lucio Campanile, il maggiore Francesca Baldacci e l’avvocato Imma Fantini sono intervenuti all’assemblea di Istituto del Liceo Galilei per parlare di violenza sulle donne.E’ stata un’assemblea molto particolare, emotivamente coinvolgente, quella cui gli studenti del Liceo Galilei hanno partecipato sabato 27 novembre. Sono intervenuti, infatti, due esponenti locali delle forze dell’ordine e un legale che si occupa dei diritti delle donne in difficoltà.Il Dirigente scolastico, prof.ssa Bernarda De Girolamo, ha introdotto gli ospiti, sottolineando la necessità di sensibilizzare, soprattutto i giovani, su un tema tanto importante quanto attuale, come quello della violenza sulle donne, la cui giornata si celebra il 25 novembre.

Dopo aver proiettato un cortometraggio, il Luogotenente Lucio Campanile e il Maggiore dei Carabinieri Francesca Baldacci, lo hanno commentato mettendo in evidenza quanto sia fondamentale instaurare un rapporto di fiducia con le forze dell’ordine, quanto sia importante, in caso di necessità, imparare a fidarsi di chi ha studiato e lavora ogni giorno per proteggere e sostenere i cittadini, in questo caso, le cittadine, in difficoltà. A questo proposito l’assemblea è stata informata di un bellissimo progetto nato e realizzato nella caserma dei carabinieri di Alife, denominato “Una stanza tutta per sé”. In questa stanza della caserma, le donne che necessitano di fare una denuncia possono trovare un ambiente confortevole e accogliente, anche per i propri bambini. Il locale è inoltre dotato di un impianto di registrazione audio-video all’avanguardia, per le audizioni dei minori che avvengono sempre alla presenza di psicologi che si avvalgono di tali strumentazioni per una migliore valutazione dello sviluppo cognitivo.Gli esponenti della forze dell’ordine hanno concluso il proprio intervento ricordando agli alunni che le vittime non sono sole, che denunciare si può e si deve e che il cambiamento sociale e culturale è possibile.

Interviene poi l’avvocato Imma Fantini che ricorda come la denuncia può essere depositata anche per tramite di un legale o di associazioni per la tutela della donne, che esistono anche sul nostro territorio. L’avvocato ricorda che 109 sono state le vittime di femminicidio dall’inizio dell’anno e che tale crimine è in aumento. Informa infine l’assemblea che per le donne vittime di violenza domestica non autosufficienti il governo ha recentemente varato un provvedimento, definito “reddito di libertà”.

Il Dirigente scolastico, prof.ssa De Girolamo, tutto il corpo docente e gli alunni del Liceo esprimono profonda gratitudine alle autorità intervenute, per la fondamentale testimonianza che hanno reso su un tema delicatissimo e di cui non si parla mai abbastanza.

About Redazione (11816 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: