GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA DELLE DONNE. MA CHI E’ LA DONNA?

 FILIPPO RICCIARDI|Oggi parleremo, visto la recente giornata contro la violenza sulle donne, di che cos’è la donna, cosa riesce ad impararci e cos’è per il genere umano. Parleremo di una donna ideale, che è l’essenza del mondo. “State
molto attenti a far piangere una donna, perché Dio conta le sue lacrime. La donna è uscita dalla costoladell’uomo, non dai piedi perché dovesse essere calpestata, né dalla testa per essere superiore, ma dal fianco per essere uguale; un po’ più in basso del braccio per essere protetta, dal lato del cuore per essere amata.” Questa è una frase di un grande della letteratura mondiale, William Shakespeare; la donna deve
essere amata, protetta, curata. Amare non è una cosa facile, e purtroppo il verbo “amare” è un problema della nostra contemporaneità, l’uomo non sa amare. Anche se dovrebbe essere una cosa alla portata di
tutti, l’essere umano è nato dall’amore, ma non sa metterlo in pratica, vediamo continuamente guerre,
persone uccise, donne maltrattate. Oggi parleremo di una donna tipo, di quella persona che sa come
prenderti e sa quello che fa. Ogni uomo meriterebbe una persona del genere nella sua vita, che sia sua
mamma, sua amica, sua moglie, sua fidanzata, ma la meriterebbe. Lei capisce molto più di quello che
capisce un essere normale, ha le idee chiare. È quella persona su cui puoi fare affidamento, su cui, in
momenti brutti della tua vita, sai che è lì. Lei sa perdonare, sa darti parole di conforto, sa farti sorridere
quando tutto sembra perduto, è davvero una forza della natura. Non vuole mille ammiratori, non vuole
essere trattata da regina, è una donna semplice, ha negli occhi la semplicità, la purezza, ma soprattutto la
forza. Lei è diversa da tutti, conosce la verità, ed è bella. Così bella che non ti stancheresti mai di guardarla,
la puoi guardare milioni di volte, in tutte le posizioni e a te sembrerà sempre più bella. Come vedere un bel
quadro, un bel paesaggio, un bel tramonto, staresti lì a guardare tutto per giornate intere, senza stancarti
mai. Non ostenta la sua bellezza, il suo modo di essere perché è fatta così, e questo la rende ancora più
speciale, le ferite della vita non l’hanno trasformata in quello che non è. Sa essere spiritosa, grintosa, ma
non sarà mai cattiva. Lei rimane sempre umile, solare, basta guadarla per trasmetterti allegria. Ti fa davvero
venire voglia di essere un uomo migliore, di credere in qualcosa, che nel mondo esista ancora il bene, la
bellezza, l’amore. Basta guardarla, parlarci e ciò può migliorarti la giornata. Lei è la portata d’infinito che
abbiamo a nostra disposizione. Questo tipo di donna non è facile trovarla, molti uomini nella propria vita
non ci riescono, altri se la fanno scappare, altri la trattano male, ma lei è sempre lì, oltre il male subito, lei va
oltre tutto, perché il suo essere è molto più forte di come la trattano. Una donna così merita di essere
rispettata, protetta, è la donna di cui parla Shakespeare. Ci puoi condividere tutto, sconfitte, vittorie, gioie e
dolori, lei non sarà mai invidiosa, ti fa venire voglia di dedicarle tutto, tutto ciò di quel poco di buono che fai
nella vita. Dante diceva di Beatrice:” quella che’ mparadisa la mia mente”, ognuno di noi allora meriterebbe
una Beatrice nella sua vita. Ti fa sentire felice, come i cani quando muovono la coda o quando ricevono
l’osso, citando una canzone attuale:“ti fa venire voglia di futuro”. E tu ringrazi il cielo tutti i giorni per averla
conosciuta e le augurerai sempre il meglio, emana luce, può illuminarti la vita. E tu ci provi ad essere come
lei, ma non ci riesci, perché lei è cosi, secondo Goucho Marx:” gli uomini sono donne che non ce l’hanno
fatta.” Un uomo ci prova, ci mette tutto il suo essere, ma non sarà mai come lei. Alle volte etichettiamo la
categoria delle donne come unica, ma non è vero. Facciamo un esempio, se un padre picchia un figlio, lo
maltratta è quel padre che fa schifo, non la paternità. La stessa cosa della donna, se una ci ha trattato male,
ha tradito la nostra fiducia, è quella donna che non è in grado di esser voluta bene, non tutte le donne. E
questa donna che stiamo descrivendo riesce a fartelo capire, è sempre un passo avanti a te, è più
intelligente di te, ma ti rispetterà e ti tratterà sempre come vuoi che tu sia trattato, come il
comandamento:” ama il prossimo tuo come te stesso”. Concludendo ognuno di noi ha bisogno di una donna
del genere, perché l’uomo da solo non va da nessuna parte, ma con lei va lontano. Una donna così è un
dono che la vita ti farà se lo meriti, e speriamo che ognuno di noi se lo sia meritato. Ora ci rimane una sola
cosa da fare, inchinarci davanti a lei e dirle un semplice grazie, perché lei apprezza le cose semplici, apprezza
le persone per quel che sono. E così sia.
Vorrei ringraziare la persona che mi ha permesso di scrivere questo articolo, che mi ha suggerito la foto, che
c’è sempre stata e che mi ha ispirato. Non farò nomi e cognomi, ma tutto ciò che sta scritto te lo dedico, chi
di dovere capirà. Grazie per ogni singolo incanto e spero di vederti presto. Se solo ti vedessi con i miei occhi
quando ti guardo, ti accorgeresti che lo show ce l’ho di fronte.
Vorrei concludere con una frase che dedico a lei e a tutte le donne come lei.
“Femmina come la terra
Femmina come la guerra
Femmina come la pace
Femmina come la croce
Femmina come la voce
Femmina come sai
Femmina come puoi
Femmina come la sorte
Femmina come la morte
Femmina come la vita
Femmina come l’entrata
Femmina come l’uscita
Femmina come le carte
Femmina come sai
Femmina come puoi”
Persone così sono solo da incontrare, ma ci sono sempre state.
About Redazione (12769 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: