IL 18 DICEMBRE A PIEDIMONTE MATESE IL PREMIO ITINERANTE CELESTINO V°

RAVISCANINA. La Pro Loco Rupecanina di Raviscanina continua nell’affermazione della verità sancita nella bolla di Canonizzazione, scritta dal Notaio Apostolico al termine del processo di canonizzazione di Pietro degli Angeleri e firmata dal Papa Clemente V, ripresa e valorizzata per il valore sacramentale di cui è portatrice, dallo storico Domenico Caiazza con i volumi “IL SEGRETO DI SAN PIETRO CELESTINO” e “TERRA LABORIS FELIX TERRA”, che affermava (traduzione del Tullio) della bontà della Terra di Noe nel Reame di Napoli, per aver dato i natali a Pietro degli Angeleri in un Castrum Sancti Angeli Rabicanum o di Ravecanina che divide i Comuni di Sant’Angelo d’Alife e Raviscanina di cui nel 1200 formavano un solo agglomerato, appunto, nel Castello di Ravecanina.

Da oltre quindici anni le manifestazioni per affermare questa semplice verità si susseguono con una puntuale cadenza nei territori matesini come il Palio che si celebra nel mese di agosto di ogni anno alla presenza del Fuoco del Morrone che viene acceso il 16 di agosto proprio sul Monte Morrone che ha ospitato Pietro nei lunghi anni di vita eremitica e vede la presenza di una folta delegazione proprio della Pro Loco Rupecanina all’accensione dello stesso.

Una delle manifestazioni che viene celebrata  con cadenza naturale e che negli ultimi sei anni ha assunto una valenza sempre più importante è il Premio Celestino V Itinerante che prosegue il Cammino del Perdono iniziato col Fuoco del Morrone   il 16 agosto sul Monte omonimo dove Pietro degli Angeleri ha vissuto molti anni della vita eremitica e  conclude le manifestazioni celestiniane dell’anno presentando, così come, ormai, è prassi, una rappresentazione teatrale o  un concerto  lirico/strumentale oltre che a premiare cittadini che nella loro vita si sono distinti per varia umanità, aiuto al prossimo ed essersi impegnati nella valorizzazione del territorio.

In questo anno 2021 il “CAMMINO DI CELESTINO V Itinerante” toccherà i Comuni di Piedimonte Matese , Pietravairano e Capriati a Volturno rispettivamente con le rappresentazioni teatrali  de  LA CAMBIALE da parte della compagnia Piccola Ribalta Oplontina di Torre Annunziata,  a Piedimonte Matese (Auditorium San Domenico il 18 dicembre – ore 20,30); l’ENSEMBLE Lirico-Strumentale de “L’ESTRO DELLA ROMANZA” con  artisti di primo piano come la soprano Domenica Pennacchio, il tenore Sergio Dragone, il clarinetto Piero Pellecchia e la pianista Rossella Vendemia che eseguiranno musiche di Mozart, Puccini, Verdi, Falvo, Cognazzo Egea, Rossini e tanti altri autori nella Chiesa di S.Eraclio a Pietravairano il 21 dicembre ore 18. E la Commedia in due atti di Marco Lanzuise “MATTEO 19 VERSETTO 5” a cura della Compagnia IL SIPARIO di Mondragone , che concluderà il  Cammino 2021, il 29 dicembre presso salone dell’ex Biblioteca di Capriati a Volturno.

La Pro Loco Rupecanina sta già lavorando di iniziare il prossimo Cammino con la sosta iniziale a Caserta nel gennaio 2022 con un incontro in grande stile presso il teatro Comunale con la collaudata formula che finora ha riscosso un successo di grossa levatura.

 

About Redazione (12763 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: