DENUNCIATO 39ENNE PASTORE; AVREBBE APPICATO IL FUOCO IN UN BOSCO DI MIGNANO MONTELUNGO

I militari appartenenti alle Stazione Carabinieri Forestale di Vairano Patenora e di Mignano Monte Lungo hanno notificato il provvedimento di Avviso di conclusione delle indagini ed Informazione di garanzia e sul diritto di difesa emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino (FR) nei confronti di A.Z., nato in provincia di Isernia dell’età di anni 39, allevatore di un gregge caprino, gravemente indiziato di aver, in data 30 luglio u.s., appiccato volontariamente, mediante l’utilizzo di due ordigni incendiari ad accensione ritardata, un vastissimo incendio boschivo di natura dolosa, in località “Mulazzella” del comune di Mignano Monte Lungo (CE), poi successivamente estesosi nei comuni di San Pietro Infine (CE) e Sesto Campano (IS), sul versante montuoso denominato “Monte Cesima”, ricoperto da soprassuolo di bosco ceduo di specie quercine (leccio e roverella), interessando una superficie di circa 207 ettari di superficie boschiva, causando un grave danno all’ambiente ed al soprassuolo forestale ivi radicato, interessando una zona sottoposta a vincolo paesaggistico – ambientale ed idrogeologico ricadente nelle aree della Rete Natura 2000 come Sito di Importanza Comunitaria denominato “Monte Cesima”, nonché Area Wilderness “Monte Cesima”. Incendio la cui opera di spegnimento si è protratta per sei giorni ed ha necessitato dell’intervento di squadre antincendio (dotate di automezzi e mezzi aerei antincendio) inviate sul posto dalla Sala Operativa di Caserta Antincendio Boschivi.

About Redazione (12763 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: