IL FC MATESE BATTUTO IN CASA DA UN MODESTO MONTEGIORGIO. SU TUTTE LE FURIE IL PRESIDENTE REGA

Piedimonte Matese. Una giornata da dimenticare per la squadra di Urbano, oggi in gabbia per la squalifica, con una sconfitta  avvenuta nel buio delle stadio Ferrante a causa del maltempo e dell’ impianto di illuminazione non idoneo che ha reso un ambiente quasi cimiteriale.

La gara, dicevamo, finisce -1- 2 per i modesti ospiti del Montegiorgio col  Presidente Rega che a fine partita fa dichiarazioni di fuoco:  mettendo in discussione tutti, senza  risparmiare nessuno. Ma andiamo per ordine e parliamo del campo.

Le squadre in termini di azioni da goal, si erano  prevalse, con la differenza che l’attacco matesino poi è riuscito a concretizzare solo quella del vantaggio. Il pareggio degli ospiti non si fa attendere con un goal capolavoro del loro attaccante che potrà riprovarci altre cento volte ma la palla andrebbe sempre fuori. Un goal da antologia, in acrobazia che mette in apprensione la squadra matesina. Aumenta la confusione a centro campo, troppe palle d’appoggio sbagliate fino a quando non arriva addirittura il goal della vittoria del Montegiorgio. Una squadra con una difesa colabrodo che oggi ha incassano il goal numero 18 e abbondantemente dietro alla squadra di Urbano. Per questo, la delusione dei matesini è ancora piu’ grande. A quel punto, la gara era bella che finita. Inutile l’atteso debutto di Daniele Napolitano ad un quarto d’ora dalla fine che non ha avuto  nemmeno una palle giocabile.

Ora guardando la classifica e considerando che era uno scontro da vincere e si pensa a domenica in casa della capolista Recanatese viene davvero tanta rabbia e si guarda il futuro con molto pessimismo. Il presidente Rega però la rabbia l’ha scaricata tutta a fine gara davanti ai microfoni e il rumore è stato ancora piu’ forte.

Uno sfogo interminabile per la bruciante sconfitta oppure una dichiarazione fredda e razionale? Quello che è certo e che ha messo in discussione tutto: dal tecnico al direttore sportivo per finire ai giocatori.

Non è stata una sconfitta con troppe giustificazioni, questo certamente si ma le parole hanno un grosso peso e a questo punto non si sa se facciano ancora bene e stimolino la squadra e poi quanta  fiducia abbia ancora Rega  nei confronti di Urbano?  Noi crediamo che un allenatore come quello matesino fra i piu’ bravi in assoluto di questa categoria, non va messo in discussione perchè siamo convinti che riuscirà a riportare la squadra nei binari giusti ma con calma, altrimenti, tutto diventa complicato  e non si esce. Cambiare allenatore ora potrebbe essere davvero un errore fatale per la squadra e la società. Dai, la notte porta consigli e chissà che domattina il presidente ci ripenserà e domenica prossima, non andrà sulla neve ma seguirà la squadra in trasferta come sempre.

About Lorenzo Applauso (2395 Articles)
Iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti, già direttore e fondatore della testata giornalistica italianews24.net e attualmente alla direzione di Casertasera.it. Collaboratore di numerose testate nazionali e locali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: