FC MATESE, DOMANI IL RECUPERO COL TRASTEVERE, AL FERRANTE LA SECONDA FORZA DEL CAMPIONATO

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Già dimenticato il mezzo passo falso casalingo di domenica scorsa, il Matese torna in campo già domani nel recupero previsto sempre al Ferrante col Trastevere. I capitolini, dopo un inizio folgorante di stagione, nel quale sembrava che volessero  ammazzare il campionato, non sembrano essere più quella formazione schiacciasassi che dettava legge su ogni campo. Il distacco che la squadra di Roma ha accumulato dalla capolista Recanatese, dopo che aveva sempre condotto le danze, lo starebbe a dimostrare. Non per questo è una formazione da sottovalutare, anzi. Detto questo, i tifosi verdeoro si aspettano un Matese più spregiudicato, rispetto a quello visto domenica col Porto d’Ascoli, dove per tre quarti di gara il solo Galesio ha dovuto tirare la carretta in avanti perché gli altri due componenti del 4-3-3 offensivo, Iannetta e Tribelli, hanno dovuto fare di necessità-virtù e abbandonare per lunghe fasi della partita al proprio destino il centravanti argentino. Questo, forse, il motivo della contestazione di uno sparuto gruppo di tifosi nel post partita con i marchigiani, dettato più che altro dalla consapevolezza che giudicare positivo un pareggio con una neo promossa, seppure bene attrezzata, ha ulteriormente peggiorato la situazione in classifica della squadra di Urbano, che se terminasse oggi il campionato sarebbe costretta ai play out. Perché non rischiare una punta in più -dicono- se hanno preso Napoletano che ha avuto sempre il fiuto del gol e con Galesio potrebbe formare una eccellente coppia d’attacco? Staremo a vedere se il tecnico ciociaro vorrà continuare con i suoi schemi preferiti che l’anno scorso gli hanno dato ragione (ma con altri calciatori) o vorrà sperimentare la nuova soluzione tattica. Basta guardare la partita di domani col Trastevere: stadio Ferrante ore 14,30. Rigorosamente con green pass e mascherina.

About Emiddio Bianchi (4203 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: