RUBRICHE- MA SANREMO E’ SOLO UN PRODOTTO COMMERCIALE? LA SOCIOLOGA RISPONDE

*ROBERTA MARRA Gentile dottoressa, quanto conta Sanremo dal punto di vista artistico culturale e quanto per l’Italia, è solo un prodotto commerciale?

Mena

______________________________________________________

Gentile Sig.ra Mena,
se parliamo d’arte intesa come capolavori museali, l’ Italia si pone a livello mondiale sul podio delle nazioni più belle e col patrimonio artistico più ricco e completo; un posto d’eccellenza, stimato. Possiede oltre il 70% di tutti i beni artistici esistenti in ogni continente; tanto da essere considerata la nazione di riferimento per la completezza delle opere. Il Festival di Sanremo si unisce alle bellezze e le dovrebbe far brillare di più. Rappresenta nello scenario collettivo e per la sua origine la ” Rinascita” . Ha supportato l’animo resiliente post conflitto mondiale a riedificare ogni aspetto sociale. Immaginiamo l’ Italia di quegli anni come un cantiere dove tutto è da ricollocare.
Nel 1950, anno delle prime esibizioni, il Sistema sociale, economico e soprattutto psicologico era particolarmente compromesso. Bisognava riemergere dalle macerie. C’era bisogno di ritrovare armonia tra se stessi e i luoghi irriconoscibili; c’è chi definì, la manifestazione canora, ” La grande Evasione” proprio perché consentiva l’opportunità di distrarsi; consentiva di riflettere, progettare e programmare il futuro.Il periodo post bellico ha portato tantissime novità soprattutto comunicative
Dalla radio passiamo ai primi televisori; mezzi che consentivano di rendersi conto concretamente della ” rinascita”. E perché la manifestazione canora si svolgessw a Sanremo ce lo siamo mai chiesti? Oltre che per i bellissimi fiori che ridonano vigore agli animi un’ altra risposta sta nella posizione geografica della regione Liguria; cuore del quadrilatero industriale.
Dopo 72 anni, di strada ne ha fatta ed è diventato lo specchio della nostra società, prestandosi ad essere luogo di sfogo a volte oltre che di esibizioni canora. Palcoscenico del malessere e malcontento.
Ricordo l’improvvisa interruzione quando uno spettatore in sala ha minacciato di lanciarsi dalla balconata del teatro Ariston. Era il profilo di uno dei tanti padri di famiglia che nei primi anni novanta iniziava a vivere il problema della disoccupazione; nel tempo divenuta una grande piaga sociale. Lo confermiamo, amareggiati ed indignati ancora oggi.
Un esempio per dire che è un riferimento storico importante oltre i lustrini del palcoscenico e lo sperpero di denaro verso chi ne ha già abbastanza; con le dovute eccezioni di coscienze pensanti che lo impiegano diversamente l’esorbidante guadagno di quelle serate.
Ovviamente le polemiche devono esserci e non sono mancata soprattutto pe la finalità meramente strategico/commerciali per lo sviluppo economico. Non dimentichiamo che dietro la macchina sanremese ci sono migliaia di famiglie italiane e se fosse questo il solo fine commerciale sarebbe la continuità, a dir poco nobile, del fine originario della manifestazione canora oltre i ” talenti”.  Bene, gentile lettrice, è l essenza del Festival produrre ” ricchezza”.
L’Italia doveva ” risorgere”. Sanremo è soprattutto turismo, l’anima del sistema economico mondiale oltre il capitalismo studiato a tavolino dai grandi della terra. Trovo doveroso, a mio avviso, riconoscere alle istituzioni il disinteresse nel dare al luogo e alla manifestazione la giusta importanza storico/culturale e sociale.
Ogni cosa si origina da un evento per diventare storia ma non sempre lo si riconosce.

*Dott.ssa Roberta Marra, laureata in Sociologia presso l’Università degli studi “G. D’Annunzio” Chieti-Pescara, con tesi di laurea in “ Diritto alla riservatezza e d’informazione: vizi e virtu’ della comunicazione giornalistica.
Master di specializzazione in psicologia giuridica pedagogia con tesi dal titolo: “Lo stalking tra reato e patologia, ossessione e sentimento personalità e dinamiche socio relazionali”

About Redazione (12736 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: