FC MATESE, LA CLASSIFICA PREOCCUPA E GLI ATTACCANTI HANNO LE POLVERI BAGNATE

Emiddio Bianchi. Piedimonte Matese. Il pareggio di Nereto, seppure ottenuto in trasferta, ha ulteriormente aggravato la posizione in classifica del Matese, accentuando le criticità della squadra di Urbano, ormai in piena zona play out. La prestazione deludente, contro una formazione allo sbando, ricca di giovani e praticamente già retrocessa, la dice lunga sui verdeoro, capaci di disputare la peggiore partita della stagione con gli abruzzesi appena pochi giorni dopo la brillante prestazione col Trastevere. Sembra un libro già scritto, quello che al presidente Rega non va proprio a genio, con calciatori talvolta sopravvalutati che un giorno sembrano dei fenomeni agli occhi dell’allenatore  ma che all’atto pratico non riescono a garantire sul campo le prestazioni che gli vengono richieste. Un esempio lampante riguarda i calciatori che Urbano ha schierato in attacco dall’inizio del campionato, a cominciare dalla coppia Alfageme-El Ouazni, otto gol in due nel girone di andata, con diversi calci di rigore e foglio di via per entrambi. È innegabile che Rega aveva molto probabilmente messo a disposizione della squadra la migliore coppia offensiva del campionato. Nessuno mette in dubbio l’abnegazione  sul campo dei calciatori del Matese ma quando si va ad analizzare la classifica dei cannonieri è inevitabile constatare il mediocre confronto tra gli attaccanti del Matese con quelli delle altre squadre del campionato, dovuto anche a scelte tecniche non sempre azzeccate, come quella di volere affiancare quasi sempre al terminale offensivo, attualmente Galesio, giocatori che hanno poca dimestichezza con la rete e più adatti ad un gioco di contenimento, che inevitabilmente finiscono per lasciare da sola la punta centrale. Sono sotto gli occhi di tutti le prestazioni del centravanti argentino, che nonostante sia forse il più generoso, segna poco perché mal supportato e che la migliore prestazione della squadra sia venuta quando gli è stato affiancato un calciatore, Napoletano, che la porta l’ha sempre vista, anziché tornanti di fascia abituati a fare più un lavoro di contenimento che dialogare con Galesio. Ne consegue che la classifica dei cannonieri del Matese è a dir poco allarmante perché Galesio ha segnato tre reti, di cui una su rigore, le stesse di Ricamato, che di mestiere fa il centrocampista e due le ha messe a segno Congiu, uno che i gol li dovrebbe evitare. Gli altri attaccanti che giocano quasi sempre, Tribelli e Iannetta, hanno nel carniere una rete ciascuno, la stessa segnata da Napoletano, e non è un caso, nell’unica partita in cui è stato schierato fin dall’inizio, prima dell’infortunio al piede. La scarsa prolificita’ in zona gol l’ha notata anche il presidente Rega che ancora una volta sarà costretto a mettere mano al portafoglio se vorrà evitare risvolti pericolosi per la sua squadra.

About Emiddio Bianchi (4200 Articles)
Vice Direttore di Casertasera.it. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche e condotto, per molti anni, trasmissioni radio e tv.

1 Comment on FC MATESE, LA CLASSIFICA PREOCCUPA E GLI ATTACCANTI HANNO LE POLVERI BAGNATE

  1. Se il Matese sarà retrocesso difficilmente rivedremo la serie D. Tutto ciò proprio in questo anno di grandi priclami in vista della fusione con un altro grosso imprenditore locale, che c’è stata, e pertanto l’aspirazione alla serie C. Tra il dire e il fare c è di mezzo il mare.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: