RUBRICA LE RICETTE  DI CECILIA  MAGNANTE  : UOVO CROCCANTE  AL TARTUFO SU CREMA DI PARMIGIANO  E POMODORINI

*CECILIA MAGNANTE  |Oggi vi propongo una ricetta che nella fattispecie può  sembrare semplice ma la sua particolarità  sta nell’aggiunta  del pregiato tartufo. Eh si! Il tartufo che non è  altro un fungo che cresce  spontaneamente nel terreno accanto alle radici di alberi e arbusti come roveri, pioppi, roverella, tigli, salici, tradizionalmente raccolto a mano grazie all ‘aiuto di cani da tartufo che con il loro abile fiuto riescono a scovare le tracce più nascoste. Ricco di proprietà  benifiche e famoso per le sue proprietà  afrodisiache e proprietà  antiossidanti  e riminalizzanti e basso contenuto calorico.In Campania sono presenti numerose specie di tartufi ,tra il più famoso è  il tartufo di Bagnoli Irpino. Nasce sopratutto su quote elevate come il Tartufo estivo o comunemente Scorzone, presente nei monti picentini ,nel parco del Matese, sul Monte Marzano e vallo di Diano nel Salernitano e sul monte Taburno del Beneventano. Ricordiamo poi il tartufo d ‘alba pregiatissimo tartufo bianco  tipico del Piemonte  definito l’oro bianco della cucina .Ma vediamo alla preparazione di oggi.

INGREDIENTI:6 uova, tartufo intero circa 80g, pomodorini 80g, olio evo 40ml, finocchietto selvatico q.b, pastella per impanare q.b, pancarré  frullato g 150,olio di semi per frittura. Per la crema di parmigiano : panna fresca ml 130,latte ml50,sale e noce moscata q.b, parmigiano grattugiato  g 120.

Preparazione: per la salsa  portare la panna e il latte a 90° c ,unire il parmigiano  e frullare con un mixer  a immersione. Unire sale e noce moscata, portare la salsa a 80°C prima di servire.

Per le uova cuocere  e far bollire per 3 minuti e raffreddare con acqua e ghiaccio in modo che il tuorlo non diventi sodo. Appena fredde, sgusciarle e passarle nella pastella e poi nel pancarré  frullato friggere in abbondante  olio .

Per  l’assemblaggio del piatto ; adagiare la crema al parmigiano e appoggiare l’uovo , guarnire con pomodorini, finocchietto e lamelle  di tartufo e  un filo di olio evo. Un ottima idea magari per un antipastino per il prossimo  San Valentino.

*Cecilia Magnate, agrichef

 

About Redazione (12710 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: