IERI AL COTTON LA PERSENTAZIONE DEL LIBRO DI IBRAHIN FALTAS: “LA PANDEMIA IN TERRA SANTA”

PIEDIMONTE MATESE. Ieri, presso il cinema-teatro “Cotton movie” di Piedimonte Matese, si è tenuta  la
presentazione del libro “La pandemia in Terra Santa”, diario di un francescano, di padre
Ibrahim Faltas. Il religioso egiziano, dell’ordine dei francescani, è stato presentato dal prof. Stefano
Cimicchi, che ne ha sottolineato le grandi capacità di mediatore che, attraverso il
dialogo, riesce a vivere e a prestare la propria opera di francescano anche in una
situazione drammatica come quella del conflitto tra Israeliani e Palestinesi.
La Dirigente scolastica del Liceo, Bernarda De Girolamo, anche in qualità di
vicesindaco, ha dato il benvenuto a questa figura di religioso che porta con sè, ovunque
vada, un messaggio di pace e fratellanza tra le genti, purtroppo terribilmente necessarioe più che mai attuale, viste le ultime vicissitudini nell’Europa dell’est.
Padre Faltas ha poi descritto la propia attività e quella dei suoi confratelli in Terra Santa,
presso il santo Sepolcro, già difficile per la situazione politica conflittuale e resa ancora
più complicata dalla pandemia di questi ultimi due anni. Nonostante il rischio della vita,
padre Faltas non ha esitato a continuare la propria missione liturgica e mediare tra le
diverse culture e religioni. Molti sono stati gli interventi degli alunni delle varie scuole
superiori del territorio piedimontese, cui il religioso ha risposto con gioia e
compiacimento, nel vedere i giovani interessarsi anche ad argomenti così “difficili”.
E’ poi intervenuto l’assessore all’istruzione e alla cultura del Comune di Piedimonte
Matese, dott.ssa Loredana Cerrone, visibilmente emozianata, ed il direttore del
Mu.ci.ra.ma, dott. Antonio Salerno che hanno ringraziato padre Faltas per la sua
testimonianza

About Redazione (12763 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: