fbpx

“LIBERTA’ E SICUREZZA”:”CASERTA, SICUREZZA A PASSO DI GAMBERO”

ASCOLTA L'ARTICOLO

CASERTA. Questa Segreteria Provinciale Libertà e Sicurezza (LES) Polizia di Stato già intervenuta numerose volte per denunciare la problematica “Sicurezza” in provincia di Caserta, dovuta soprattutto alla grave carenza di organico della Questura, si vede nuovamente costretta ad intervenire ed appellarsi alle parti sociali della provincia al fine di attivarsi in azioni concrete finalizzate a garantire quanto di diritto alla cittadinanza. Siamo venuti a conoscenza di una bozza per la “riorganizzazione delle articolazioni periferiche dell’Amministrazione della pubblica sicurezza” dalla quale si sono rilevati dati preoccupanti in merito alla probabile nuova pianta organica della Questura di Caserta e degli Uffici distaccati. Infatti, analizzando la predetta bozza sembrerebbe che la nuova pianta organica della Questura di Caserta sarà addirittura ridotta, ovvero, si passerebbe dalle attuali 653 unità, di cui 47 del ruolo tecnico, (dati al 31.08.2021) a 644 unità totali, ben 9 in meno che si sommano ai 47 del ruolo tecnico non impiegabili in servizi operativi! Pertanto il preannunciato aumento di organico di 150 unità fatto circa due anni fa dal vice ministro Mauri in sede di ufficializzazione della promozione della nostra Questura in fascia A è stato solo mera propaganda i cui benefici li ha goduti solo la qualifica apicale. Preoccupanti, secondo questa O.S., soprattutto i dati relativi ai Commissariati distaccati, in particolar modo quelli del Commissariato di P.S. di Aversa, che subirà una vera involuzione e cioè passerebbe dalle attuali 66 a 61 unità, ma il taglio significativo è quello che interessa il ruolo Assistenti ed Agenti che passerebbe dalle attuali 41 a 30 unità, mentre il ruolo Sovrintendenti passerebbe dalle attuali 12 a 14 unità, solo il ruolo Ispettori avrebbe un aumento passando dalle attuali 6 a 15 unità. Questa eventuale nuova pianta organica andrebbe ad incidere negativamente soprattutto su un importante ed essenziale servizio, il “Controllo del Territorio”, dove vengono impegnati la maggior parte delle unità appartenenti al ruolo Assistenti ed Agenti, se però si tiene conto che questo ruolo deve garantire anche servizi burocratici degli Uffici interni, vien da sé che sarebbe impossibile garantire anche una sola “Volante” per il controllo del territorio, tutto ciò provocherebbe una ricaduta negativa sulla già precaria Sicurezza della città di Aversa. Quest’ultima, è notorio, che è divenuta punto di riferimento di migliaia di giovani provenienti anche dall’hinterland napoletano che, nel fine settimana, si riversano nei locali della “movida aversana”, con conseguente esponenziale aumento dei reati predatori, risse, accoltellamenti, rapine ecc. che abbassano la percezione della Sicurezza da parte dei cittadini. Non vi è inoltre da rasserenarsi affermando che l’istituzione del Commissariato di P.S. di Casal di Principe possa allentare la mole di lavoro in capo al Commissariato di Aversa perché così non sarà, in quanto l’apertura di detto presidio allevierebbe il carico di lavoro di quello di Aversa solo per quanto concerne il lavoro burocratico connesse alla trattazione di deleghe di indagine da parte dell’A.G. ed al rilascio di autorizzazioni e licenze di P.S. (passaporti, porto di fucile, disbrigo pratiche permessi di soggiorno), mentre lascerebbe pressoché invariate le problematiche connesse al Controllo del Territorio dell’intera giurisdizione aversana! Problematiche, quest’ultime, che si sommano a quelle già patite dallo stesso personale del Commissariato di Aversa che rischia notevolmente un aumento dello stress da lavoro correlato. Questa Segreteria ha sempre sollecitato un intervento del vertice della Questura di Caserta al fine di farsi portavoce delle problematiche innanzi descritte al superiore Ministero dell’Interno, ma ad oggi le nostre richieste sono rimaste inascoltate o prese sottogamba se si considerano alla luce della bozza relativa alla nuova pianta organica che penalizza e “non promuove” la Questura di Caserta. Con questi numeri MAI si potrà assicurare la presenza sul territorio di almeno due pattuglie per turno a presidiare il territorio cittadino ed a tutelare l’integrità fisica dei poliziotti in caso d’intervento di particolare gravità! Pertanto, questa O.S., si appella alle parti politiche e sociali della provincia di Caserta affinchè esse si attivino presso gli organi centrali per il dovuto aumento degli organici dei presidi della Polizia di Stato, perchè non è accettabile che sia sempre il cittadino a pagare dazio in termini di Sicurezza percepita e garantita.

 

Di seguito si riporta parte della bozza in argomento relativamente alla nuova pianta  organica della Questura di Caserta e degli Uffici di P.S. distaccati :

 

PERSONALE CHE ESPLETA FUNZIONI DI POLIZIA

 

QUESTURA DI SEDI DI PARTICOLARE RILEVANZA DIRIGENTE GENERALE PRIMO DIRIGENTE V.Q.

V.Q.A.

COMM.C.COMM.

V.COMM.

ISPETTORI SOVR.TI  ASS.TI       

E AGENTI

TOTALE
QUESTURA CASERTA 1 5 5 8 71 69 136 295
COMMISSARIATO CASAL DI PRINCIPE 0 0 1 0 11 11 24 47
COMMISSARIATO AVERSA 0 1 0 1 15 14 30 61
COMMISSARIATO CASTEL VOLTURNO 0 0 1 0 10 10 23 44
COMMISSARIATO MADDALONI 0 0 1 0 10 10 24 45
COMMISSARIATO MARCIANISE 0 0 1 0 10 10 24 45
COMMISSARIATO SANTA MARIA CAPUA VETERE 0 1 0 1 15 14 32 63
COMMISSARIATO SESSA AURUNCA 0 0 1 0 10 10 23 44
TOTALE 1 7 10 10 152 148 316 644

 

About Redazione (14109 Articles)
Redazione di Casertasera.it Email: redazione@casertasera.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: